Pescara, stabilimenti balneari: nuove norme per raccolta rifiuti

PESCARA – Nuove modalità di raccolta rifiuti per gli stabilimenti balneari di Pescara.Lo rende noto l’assessore all’Ambiente Isabella Del Trecco  ricordando che sono previsti due  conferimenti serali  sull’intera riviera di Pescara, sia nord che sud, con l’introduzione del terzo ritiro nel primo pomeriggio nel periodo clou della stagione estiva, luglio e agosto.Le   nuove disposizioni per il conferimento del pattume sul litorale del capoluogo adriatico per la bella stagione sono contenute in una  ordinanza che prevede anche multe sino a 500 euro per ogni violazione. Il dispositivo, che resterà in vigore sino al 30 settembre, è stato firmato dal sindaco Albore Mascia ed è stato spedito nei mesi scorsi, con una lettera d’accompagnamento scritta dallo stesso sindaco, a tutte le attività balneari della nostra riviera, affinchè tutti fossero debitamente informati della nuova regolamentazione, finalizzata a garantire un litorale sempre pulito e in ordine come miglior biglietto da visita della città.

Ha spiegato Del Trecco :

è evidente  che nel periodo estivo la nostra riviera diventa un luogo ‘sensibile’ del territorio che merita una particolare attenzione per la presenza, sia di giorno che di notte, di migliaia di cittadini che si riversano sulle nostre spiagge per la classica abbronzatura o per cercare refrigerio dal caldo. Proprio per tale ragione è necessario disciplinare in modo rigoroso l’attività di conferimento e smaltimento dei rifiuti che deve vedere la piena collaborazione tra operatori balneari, Comune di Pescara e la Attiva impegnati in un’azione sinergica tesa a garantire sempre marciapiedi sgombri e puliti, cassonetti bonificati e non maleodoranti e scongiurando la visione di bidoni traboccanti di pattume o sacchetti abbandonati a terra in pieno giorno sotto il sole. Negli ultimi due anni tale disciplina c’è stata, con ottimi risultati e azzerando critiche e contestazioni, che invece erano all’ordine del giorno in passato. Quest’anno, al fine di potenziare e ottimizzare ulteriormente il servizio, abbiamo anche svolto una serie di incontri con la Attiva e gli stessi concessionari per individuare eventuali punti di forza o di debolezza del servizio concordando le nuove modalità di conferimento del pattume studiate esclusivamente per il litorale e che sono entrate in vigore ieri. Cominciamo con i rifiuti organici, ossia gli scarti di frutta e verdura, fondi di caffè, bustine di the e tisane, residui cotti di cibo, che dovranno essere conferiti utilizzando i contenitori marroni, i bidoncini carrellati, che la Attiva Spa ha già fornito a tutte le concessioni balneari e alle attività di ristorazione negli anni scorsi. Tali contenitori andranno posizionati all’esterno dell’esercizio all’orario di chiusura. Il conferimento della frazione organica dovrà avvenire utilizzando solo buste biodegradabili in materBi che vengono fornite gratuitamente dalla Attiva; la richiesta di nuove buste potrà essere fatta direttamente agli operatori che si occupano della raccolta, lasciando un biglietto sui contenitori. Ovviamente potranno essere eccezionalmente concordati con la Ditta eventuali ritiri aggiuntivi in caso di esigenze particolari. E’ poi evidente che  il lavaggio, la pulizia e il decoro dei bidoni marroni sono a carico di ogni singolo esercente, e in caso di smarrimento, il costo dei bidoni sarà addebitato all’esercente.

Gli imballaggi in cartone andranno collocati, in maniera ordinata, accanto ai cassonetti di colore bianco sul lungomare e ci saranno due conferimenti al giorno, compresi nei giorni festivi: il primo conferimento avverrà dopo la mezzanotte e non oltre le 3; il secondo conferimento dopo le 12 e non oltre le 13. La carta, ossia riviste, giornali, fogli e contenitori in tetrapak, andrà conferita all’interno del cassonetto bianco stradale. I rifiuti in vetro, plastica e metallo, come bottiglie e barattoli di bevande e alimenti, o flaconi di detersivi, dovranno essere conferiti esclusivamente nei cassonetti di colore blu posizionati sul lungomare. Peraltro, in ottemperanza all’accordo stipulato tra Anci e Conai, a partire dallo scorso primo maggio, nei contenitori della plastica possono essere conferiti anche piatti e bicchieri di plastica, ma non le posate. E’ ovviamente vietato abbandonare i rifiuti fuori o vicino al cassonetto e ritiri aggiuntivi potranno eventualmente essere concordati con la Attiva solo in caso di esigenze particolari.

Ha aggiunto l’Assessore:

poi il secco non recuperabile: sulla riviera sud  sono previsti due conferimenti da giugno al 30 settembre, dalla mezzanotte alle 3 e dalle 19.30 alle 20.30, tutti i giorni, compresi i festivi, utilizzando il cassonetto verde; nel periodo clou di luglio e agosto, ma solo nei giorni festivi e prefestivi, scatterà anche il terzo conferimento, dalle 14 alle 15. Sulla riviera nord le raccolte saranno sempre due da giugno al 30 settembre, tutti i giorni, dalla mezzanotte alle 3 e dalle 19.30 alle 20.30, e a luglio e agosto ci sarà ugualmente il terzo ritiro, dalle 14 alle 15, solo nei festivi e prefestivi, ma per la riviera nord il pattume dovrà essere lasciato accanto ai cassonetti bianchi e blu. Infine le alghe: le produzioni algali derivanti dalla pulizia quotidiana della battigia dovranno essere raccolte in sacchi di plastica, massimo cinque sacchi del peso non superiore a 25 chili ciascuno, e i rifiuti, una volta confezionati, dovranno essere posti accanto ai cassonetti verdi, sulla riviera sud, o bianchi e blu sulla riviera nord, entro e non oltre le 8.30 del mattino. Per quantitativi superiori le modalità di ritiro dovranno essere concordate con la Attiva. Per ogni necessità la ditta Attiva sarà reperibile al fax 085/4311485, alla mail di servizio clienti@attiva-spa.it, o al numero mobile 346/8691007, attivo da maggio a settembre, tutti i giorni, inclusi i festivi, dalle 8 alle 17. In caso di violazione delle disposizioni, si rischierà una sanzione fino a 500 euro, ma siamo certi di poter contare sulla massima collaborazione degli imprenditori del mare, com’è già accaduto negli anni passati.