Pescara, scade il 28 febbraio il termine per l’iscrizione all’Elenco comunale dei professionisti

PESCARA –  Il sindaco di Pescara Luigi Albore Mascia  ha ricordato ieri  la scadenza dell’avviso pubblico per l’iscrizione nell’Elenco aperto comunale da consultare per il conferimento di incarichi professionali di progettazione, direzione lavori, coordinamento per la sicurezza di importo inferiore ai 100mila euro, così come previsto dalla legge che norma in modo specifico tale attività dell’Ente pubblico: il  bando  giungerà a scadenza alle 13 di giovedì prossimo, 28 febbraio. Obiettivo dell’amministrazione comunale è quello di disporre di un elenco pubblico e trasparente, aperto soprattutto ai giovani, attraverso il quale  si potrà , a fronte del blocco delle assunzioni nelle pubbliche amministrazioni decretato dalla finanziaria nazionale, sopperire alle carenze di organico di personale tecnico interno disponendo di una banca dati di persone dotate della necessaria professionalità, preparazione ed esperienza, cui poter attingere all’occorrenza, garantendo il principio di rotazione.

Ha commentato il sindaco:

chiariamo subito che non si tratta di ‘consulenze esterne’ né di incarichi , ma si tratta solo di aggiornare l’Elenco annuale di professionisti disponibili a occuparsi, all’occorrenza, di progettazioni o direzioni lavori o di coordinare la sicurezza nei cantieri, tamponando le carenze di organico tecnico dell’amministrazione comunale. Un elenco che va aggiornato almeno una volta l’anno proprio secondo i principi della trasparenza e dell’accessibilità per dare a tutti, soprattutto ai più giovani che magari hanno completato il proprio percorso di studi, l’occasione per iscriversi e mettere a frutto il proprio sapere. L’Avviso è destinato dunque ai professionisti non ancora iscritti nell’elenco o a coloro che volessero aggiornare il proprio curriculum professionale, mentre coloro che già sono iscritti nell’Elenco comunale non dovranno produrre una nuova richiesta. Le istanze potranno essere presentate da liberi professionisti singoli o associati, società di professionisti, società di ingegneria, prestatori di servizi di ingegneria e architettura, raggruppamenti temporanei tra soggetti o consorzi stabili di società, con la presenza di professionisti abilitati regolarmente iscritti al proprio albo. Altro requisito essenziale è il possesso del Diploma di laurea o Diploma tecnico come Agronomi-Dottori forestali, architetti, geologi, geometri, ingegneri, periti agrari, periti industriali, tutti in regola con il pagamento dei contributi previdenziali dell’Ordine di appartenenza.

Gli incarichi, come previsto dalla normativa, per i servizi attinenti architettura o ingegneria saranno ripartiti in due fasce: fascia 1 per gli incarichi fino a 40mila euro, con affidamento diretto, mediante la valutazione effettuata sulla base dell’esperienza specifica posseduta e risultante dal curriculum, limitatamente agli ultimi cinque anni; fascia 2, pari o superiore a 40mila euro e inferiore a 100mila euro tramite procedura negoziata rivolta ad almeno 5 soggetti selezionati con il criterio rotativo dall’Elenco dei professionisti, nel rispetto dei principi della non discriminazione, della parità di trattamento, della proporzionalità e trasparenza. I servizi esternalizzabili sono quelli delle attività di supporto nella redazione e approvazione del programma triennale; la redazione degli studi di fattibilità di opere pubbliche; la redazione di calcoli statistici e strutturali; le attività per la gestione della sicurezza nei cantieri nella fase di progettazione o esecuzione dei lavori; l’attività di assistenza al Direttore dei lavori o di assistenza di cantiere, o ancora di redazione della contabilità dei lavori; incarichi di collaudo di opere pubbliche o di assistenza al tecnico collaudatore; incarichi di rilievo topografico dei terreni o delle opere e strutture; la redazione di perizie e stime; l’attività di studio geologico e geognostico; analisi chimiche e batteriologiche; consulenze naturalistiche, artistiche, storiche e botaniche; studi e valutazioni di impatto ambientale; e ogni attività di supporto al Responsabile del Procedimento nelle fasi di progettazione, affidamento ed esecuzione dei lavori pubblici.

Intanto – ha aggiunto il sindaco Albore Mascia – il prossimo 28 febbraio giungerà a scadenza anche l’aggiornamento dell’Elenco aperto di operatori economici qualificati da consultare per l’affidamento di lavori, forniture e servizi mediante procedura negoziata-in economia. I richiedenti ammessi saranno inclusi nell’elenco in una fascia 1, inerente lavori pari o inferiori a 150mila euro; fascia 2 per lavori superiori a 150mila euro e fino a 200mila euro; fascia 3 per forniture e servizi per importi inferiori a 193mila euro.