Pescara, lavori di collegamento alla rete fognaria su via Tirino-via Rio Sparto

Logo Comune di PescaraSi tratta di un primo lotto di un progetto finalizzato a risolvere il problema degli allagamenti nelle zone di San Donato e Fontanelle

PESCARA – La Giunta comunale di Pescara ha dato il via libera  al progetto preliminare relativo ai sottoservizi della zona di via Tirino. Dopo gli interventi del piano anti allagamenti definiti nella zona più colpita di Pescara Porta Nuova  si interverrà anche nel quartiere di San Donato e su Via Tirino, con il progetto  un “Nuovo tratto di collegamento fognario per la raccolta della acque bianche tra Via Tirino e Via Rio Sparto.

“Si tratta del primo lotto di un progetto più ampio per interventi e importi, pari a 1,2 milioni di euro – spiegano il vice Sindaco e assessore l’assessore ai Lavori Pubblici Enzo Del Vecchio con i consiglieri Pierpaolo Zuccarini, il presidente della Commissione Lavori Pubblici Piernicola Teodoro e Adamo Scurti – Una tranche strategica perché risponde alle istanze della popolazione residente nel tratto di strada, che ogni volta che piove deve convivere con il disagevole fenomeno degli allagamenti.

Possiamo peraltro agire, perché tale intervento trova una solida copertura finanziaria tramite i fondi ex Pain per 350.000 euro che risultano già stanziati nel bilancio 2015-2017. Lo scopo di questa prima tranche è quello di migliorare la dotazione infrastrutturale della Città di Pescara, consentendo il corretto smaltimento delle acque meteoriche al fine di evitare fenomeni di allagamento nella zona interessata dal progetto.

In pratica si tratta di un primo lotto funzionale di cui esiste già la prefattibilità ambientale, cosa che ci consente di stringere i tempi e procedere verso la redazione del progetto esecutivo. Il preliminare è stato redatto da tecnici interni al Comune e contiamo, esauriti tutti i passaggi formali richiesti dal caso, di poter vedere operativo il cantiere già all’inizio del nuovo anno.

Una risposta concreta ad un problema, quello dell’allagamento, sentito e richiesto invano durante la precedente legislatura, perché si tratta di un problema che affligge Pescara da tempo immemore e che è una priorità di questa Amministrazione, che sin dal primo giorno di insediamento ha messo in campo un’azione decisa sia sul fronte allagamento, che sugli interventi di prevenzione e cura per la parte di territorio vittima di problemi di dissesto idrogeologico”.