Pescara,incidente ad un ciclista in via D’Annunzio

PESCARA – Brutta avventura  per un ciclista, C.M., 41 anni, di Pescara che ieri transitava  lungo via Gabriele D’Annunzio a Pescara:l’apertura distratta e improvvisa dello sportello di un’auto potrebbe essere all’origine dell’incidente avvenuto  dinanzi al negozio Combipel. Il ciclista  , letteralmente catapultato a terra,soccorso e trasportato in ospedale è stato sottoposto agli accertamenti di rito, ma le sue condizioni non sono gravi. Le indagini sono state affidate alla Polizia municipale, coordinata dall’agente Mario Peroni.

Il Presidente della Commissione consiliare Sicurezza del Territorio Armando Foschi, riferendo quanto riportato dalla Polizia municipale, ha detto:

secondo una prima ricostruzione dei fatti l’incidente è avvenuto intorno alle 18.30, in via D’Annunzio, a quell’ora estremamente trafficata, proprio dinanzi al negozio Combipel. Un automobilista, G.D.S, 51 anni, di Crecchio, stava scendendo dalla vettura, ma, aprendo la portiera, non si è accorto dell’arrivo, alle sue spalle, di un ciclista che, finito contro la portiera stessa, è letteralmente decollato finendo a terra dopo una capovolta. I soccorsi sono stati immediati e sul posto sono subito arrivate le pattuglie della Polizia municipale con l’agente Mario Peroni e i mezzi del 118. Il ciclista è stato trasportato in ospedale dove è arrivato cosciente e, da un primo esame, non sembrerebbe aver riportato traumi o fratture, anche se sono ancora in corso gli accertamenti del caso da parte dei sanitari del Pronto Soccorso. Ora saranno gli agenti a chiarire, sentendo le parti, l’esatta dinamica dei fatti in una strada, via D’Annunzio, peraltro pure provvista di pista ciclabile.