Pescara,ghiaccio:lento ritorno alla normalità

PESCARA – Gli assessori alla Protezione civile Berardino Fiorilli e alla Pubblica Istruzione Roberto Renzetti, ieri  fornendo un aggiornamento sull’emergenza neve, hanno detto che si va progressivamente normalizzando la situazione a Pescara. Traffico intenso nella prima parte della mattinata, legato direttamente all’orario di ingresso in scuole e uffici, traffico che si è poi ridotto dalle 9.15 in poi. In due scuole elementari, Largo Madonna e via del Milite Ignoto, sono stati individuati due episodi di infiltrazione d’acqua dai tetti, determinati dalla neve depositata, due problematiche che si conta  di risolvere in poco tempo. Riprende oggi a regime il servizio di trasporto scolastico per i bambini che risiedono nelle vie del Colli in quanto non interferisce più con il lavoro di pale e bobcat che stanno continuando a rimuovere, specie al mattino, il ghiaccio e i cumuli per portarli nelle aree di deposito comunali. Ieri mattina 16 spalatori interinali hanno continuato l’opera di bonifica del territorio e , seguendo le indicazioni provenienti dal Centro Operativo Comunale,8  di essi hanno operato  nella zona circostante il Tribunale, altri 8 nella zona circostante lo Stadio ‘Cornacchia’. Due, infine, gli interventi effettuati dalla Polizia municipale: il primo in via Conte di Ruvo dov’è stato necessario transennare per alcune ore un tratto di marciapiede per consentire ai Vigili del Fuoco di eliminare alcune lastre di ghiaccio in sospeso da un fabbricato privato. In via del Circuito gli agenti hanno invece coordinato le operazioni di rimozione dei rami spezzati di un albero all’interno del recinto di un Istituto scolastico.

Ha detto Fiorilli:

il secondo giorno della cosiddetta Fase 2 dell’emergenza, quella che dovrà riportarci a brevissimo alla normalità, ha dato segni di un netto miglioramento della situazione . Inevitabilmente abbiamo ancora registrato qualche incolonnamento lungo le grandi direttrici viarie di ingresso nella città nell’orario di ingresso nelle scuole e negli uffici. In particolare qualche rallentamento è stato segnalato in via del Circuito, in direzione monti-mare, in via Nazionale Adriatica nord, in direzione nord-sud, e lungo l’asse via Colle Marino, via del Santuario, via Ferrari-via de Gasperi, sempre legato alla presenza delle scuole. Tuttavia già poco dopo le 9 il traffico si è improvvisamente calmierato riprendendo la propria routine, senza ingorghi né disagi. A disciplinare la viabilità, ancora una volta, sono stati 42 agenti della Polizia municipale che hanno monitorato l’intero territorio fornendo massima assistenza ai cittadini, agli automobilisti, e alle famiglie.

Ha proseguito Renzetti:

il  secondo giorno di ritorno in aula  non ha fatto emergere grosse criticità: dinanzi ad alcune scuole della zona colli abbiamo effettuato lo spargimento del sale nelle prime ore del mattino per contrastare la presenza del ghiaccio, determinato nella notte dalle temperature molto basse. In altre due scuole elementari, quella di Largo Madonna e quella di via del Milite Ignoto, invece, sono state segnalate infiltrazioni d’acqua dal tetto dov’è ancora depositata la neve. A Largo Madonna, in particolare, l’acqua sembra essere penetrata in un giunto per poi scendere lungo la colonna di un corridoio. In entrambi i casi già nel pomeriggio odierno interverranno i nostri operai per ripristinare le guaine di impermeabilizzazione e completare l’eliminazione della neve. Invece da domani, venerdì 17 febbraio, i due scuolabus in servizio nella zona colli torneranno a essere pienamente operativi garantendo il servizio di trasporto degli studenti. L’attività residua di pale e bobcat non dovrebbe più interferire con il percorso dei nostri mezzi garantendo la sicurezza dei bambini.