Pescara, Festival del Documentario d’Abruzzo: all’Aurum le serate conclusive

serate conclusive del Festival del documentario d'AbruzzoPESCARA –  Oggi, 7 e domani 8 giugno presso la  Sala Tosti dell’Aurum di Pescara si terranno   le due Serate conclusive della quinta edizione del Festival del Documentario d’Abruzzo – Premio Emilio Lopez, promosso dall’Associazione Acma e che vedrà la proiezione delle migliori produzioni realizzate e ammesse al concorso internazionale, alla presenza anche dei registi e degli autori. Per la prima volta l’evento si sposterà nella prestigiosa cornice dell’Aurum che ospiterà i nomi emergenti della cinematografia, con l’evento finale di sabato, dalle 21, per le premiazioni dei migliori 4 documentari per ciascuna delle quattro categorie.Lo ha reso noto  l’assessore alla Cultura del Comune di Pescara Giovanna Porcaro nel corso della conferenza stampa di ieri alla presenza del Presidente dell’Acma Chiara Manni e del regista Emiliano Dante, Presidente della Giuria.

Ha spiegato Porcaro:

l’evento rientra in quel percorso culturale cominciato con l’attuale amministrazione e che si è incanalato su tre direttrici principali: la prima è stata la valorizzazione delle strutture culturali esistenti a Pescara, partendo dal gioiello dell’Aurum, un contenitore su cui stiamo investendo anche in termini di immagine, e poi il Museo d’arte Moderna Vittoria Colonna che con le ultime due mostre dedicate all’800 abruzzese ha registrato una bigliettazione con 10mila presenze, quindi il Museo Cascella, dove entro la prossima settimana cominceranno i lavori di ristrutturazione interna, e poi il Circolo Aternino che dallo scorso anno si è riproposto in una veste straordinaria. La quinta edizione del Festival del Documentario d’Abruzzo si inserisce in tale direttrice, ci consente di valorizzare il nostro Aurum, ma al tempo stesso anche di dare luce e il giusto riconoscimento alle Associazioni che operano sul territorio, realizzando il nostro progetto di ‘messa in rete’. Il Festival si svolgerà nelle due serate di domani e di sabato, 7 e 8 giugno, portando nella nostra città nomi e personaggi di massimo rilievo nel panorama culturale.

Ha ricordato Chiara Manni, Presidente dell’Acma:

negli anni precedenti il Festival ha avuto delle location diverse, ovvero ci sono stati i cinque giorni canonici delle proiezioni in una struttura; quest’anno le proiezioni si sono suddivise in quattro sezioni: il Concorso Abruzzodoc, riservato alle opere documentaristiche realizzate da autori nati o residenti in Abruzzo; i Documentari italiani d’autore Panorama Italiano, riservato alle produzioni della stagione che siano stati distribuiti nelle sale, che abbiano partecipato a un festival nazionale o internazionale e siano stati prodotti dopo il 26 gennaio 2012; il Concorso Internazionale Sperimentario, documentari sperimentali, web documentari; Concorso Internazionale Tematico Visti da Vicino, riservato alle opere documentaristiche italiane e internazionali terminate dopo il primo gennaio 2011. I film dei concorsi Abruzzodoc e Panorama Italiano sono stati proiettati nella Sala Eventi della Libreria Feltrinelli, da marzo a giugno, e una parte del concorso Panorama Italiano è stato proiettato anche a Lanciano. Il Concorso Sperimentario ha avuto il voto on line, mentre i film del Concorso Visti da Vicino verranno proiettati venerdì 7 giugno dalle 17.30 alle 20.30 e sabato 8 giugno dalle 16 alle 20 presso la Sala Tosti dell’Aurum, con la premiazione finale, a partire dalle 21, presentata da Mila Cantagallo. A valutare i film sarà una giuria di qualità presieduta da Emiliano Dante, e composta da Christian Carmosino, regista e responsabile tecnico del Centro Produzione Audiovisivi dell’Università di Roma Tre, il giornalista Paolo Di Vincenzo, scrittore e docente universitario, e, infine Massimo Mancini, giuria che proclamerà i 4 vincitori, uno per ciascuna sezione. Inoltre ci saranno i premi speciali predisposti dalla Direzione Artistica e per le due giornate avremo la presenza in sala dei registi provenienti da Francia, Regno Unito e Israele.

Per la giornata di oggi  dalle 17.30 alle 20.30, è prevista la proiezione dei film ‘Blames & Flames’ di Mohammadreza Farzad, dall’Iran; ‘Trans Siberian Travel with Montaigne’ di Emmanuel Plasseraud, dalla Francia; ‘Carrying the light’ di Guy Natanel, dal Regno Unito, dalle 21 alle 23 ci sarà la proiezione del film ‘Karla’s Arrival’, di Koen Suidgesst, dalla Spagna. Sabato 8 giugno, dalle 16 alle 20, verranno proiettati ‘Volo in Ombra’ di Olmo Cerri, dalla Svizzera; ‘Torn’ di Ronit Kerstner, da Israele; a seguire fuori concorso ‘Baldi Fuoco! Cinema’ di Zef Muzhani; alle 21 ci sarà la proclamazione dei vincitori e, a seguire, fuori concorso il film ‘Filosofia 80’ di Zef Muzhani.

Ha detto il regista Dante:

Ritengo  che in finale siamo riusciti a portare le produzioni di maggiore qualità.I  due film fuori concorso  rappresentano un omaggio alla memoria di Muzhani, regista di origini albanesi, ma da vent’anni trapiantato a L’Aquila e scomparso giovanissimo, 40 anni appena, lo scorso 22 maggio. Ai vincitori abbiamo destinato quattro sculture identiche donate, ovvero abbiamo voluto premiare un’opera con un’altra opera.

CONDIVIDI