Pescara, dragaggio: l’ARTA attende dalla SIDRA gli esiti delle analisi effettuate dal laboratorio privato

PESCARA – In relazione ad alcune voci circolate nei giorni scorsi, secondo le quali la ditta SIDRA sarebbe impossibilitata ad iniziare le operazioni di dragaggio del porto di Pescara perché l’ARTA non si sarebbe ancora espressa sulle analisi dei fanghi effettuate dal laboratorio della società stessa, il Direttore generale Mario Amicone tiene a precisare che eventuali ritardi nell’intervento della draga non sono assolutamente imputabili all’Agenzia. I laboratori ARTA, infatti, hanno già pronti i risultati delle analisi condotte sui campioni di propria competenza, ma ad oggi l’Agenzia non ha ancora ricevuto gli esiti delle analisi dei sedimenti portuali fatte effettuare dalla SIDRA sui campioni che le sono stati assegnati secondo le disposizioni del Ministero delle Infrastrutture, committente dei lavori. Solo confrontando i risultati analitici della ditta privata con i propri l’ARTA potrà validarli, e fatti salvi gli altri adempimenti previsti, il dragaggio del porto di Pescara potrà finalmente essere avviato.