Pescara,domani riapre l’Alviani ArtSpace con l’evento EcoStrobe

ecostrobefb-600x291PESCARA – L’Alviani ArtSpace, spazio di ricerca e sperimentazione sul contemporaneo all’interno dell’Aurum di Pescara diretto da Lucia Zappacosta, riapre i suoi spazi dopo l’alluvione di novembre.In collaborazione con Gruppo Alhena e Spazio Matta, domenica 23 marzo dalle ore 18 alle 21 verrà presentato EcoStrobe, secondo appuntamento all’interno del Progetto Zona Umida: l’Amore visto dalle donne.

“Prima ancora di farsi parola, la voce è un’invocazione rivolta all’altro e fiduciosa in un orecchio che l’accoglie”.

La narrazione sfiora il luogo del racconto senza logos.Il codice si sgretola, perde il suo significato, apre ad una comunicazione pre verbale. Un ritorno al balbettio che è anche scoperta. Eco scopre la sua condanna come una benedizione: la ripetizione che, liberando il suono dal significato, diventa occasione per riscoprire sé e l’altro.

La performance vedrà la partecipazione di Minus.log per le installazioni video, delle danzatrici Antonella Anaclerio, Laura Caruso, Stefania De Laurentis, Alessia Di Girolamo, Irene Placidi, Consuelo Rizzardo e delle musiche originali di Globster. L’ideazione e la regia è a cura di Anouscka Brodacz. L’ingresso è gratuito.L’evento è preceduto nella giornata di sabato 22 marzo alle ore 21 da 2 Studi su Eco in cui la performance è arricchita dalla partecipazione straordinaria di Roberto Lanieri al Canto armonico, il disegno luci è di Andrea Micaroni e il disegno musicale live è di Globster. L’evento di sabato ha un costo di 5 euro.