Pescara,autovettura della Polizia Municipale priva di revisione

Lo rende noto il Consigliere comunale, Enzo Del Vecchio che sottolinea  il fatto come  un cattivo esempio da non seguire

PESCARA – Riceviamo dal Consigliere comunale PD , Enzo Del Vecchio un comunicato relativo al fatto che  una macchina della Polizia Municipale di Pescara, a seguito dell’ accertamento da parte della Polizia Stradale,dopo un incidente ,è risultata essere priva di revisione. Si legge nella nota:

No, non è una barzelletta ma l’ennesima conferma della conduzione dissennata della macchina organizzativa comunale per mano di una amministrazione sempre più incapace e fannullona.Accade così che, una autovettura della Polizia Municipale durante il periodo emergenza neve, impiegata per il servizio di controllo ed assistenza del territorio, sia incorsa in un brutto incidente stradale che ha quasi distrutto il veicolo, ed è risultata, all’accertamento da parte della Polizia Stradale, priva della revisione.
L’incidente che ha visto coinvolto il veicolo Doblò del Settore della Viabilità si è verificato in Via Bernini, durante il periodo di emergenza neve, e la notizia è diventata l’argomento più gettonato nei numerosi capannelli che si formano all’interno del Comando della Polizia Municipale e che lascia trasparire tutta l’amarezza e la insoddisfazione in un Organo di grande prestigio e di grande responsabilità dell’intero apparato comunale.
Ora, al di là della sanzione che la Polizia Stradale, intervenuta sul luogo dell’incidente, ha comminato al trasgressore, il Comune di Pescara, che va da €. 159,00 ad €. 639,00, rimane inoppugnabile l’incredibile ed increscioso fatto che colui che è preposto a far rispettare le norme del Codice della Strada è colui che per primo le infrange.
Questa situazione di estremo disagio in cui vivono gli appartenenti al Corpo della Polizia Municipale, che peraltro era stata già denunciata dal sottoscritto appena due mesi addietro quando, intervenendo sulla questione legata al contratto di leasing per una nuova autovettura a disposizione del Comandante della Polizia Municipale, aveva messo in evidenza la cattiva condizione del parco autovetture del Corpo della Polizia Municipale e si era sentito rispondere dalla solita voce di Palazzo che non vi era nulla di anormale, si protrae da lungo tempo senza che si sia addivenuto ad alcuna soluzione.
Oggi quella normalità sbandierata senza conoscere le cose è l’ulteriore atto d’accusa verso questa amministrazione continuamente impegnata a rincorrere i problemi ed incapace financo della più banale gestione dell’ordinaria amministrazione.
Il solo pensare che si sono spese centinaia di migliaia di euro per l’evento “Pescara Città Europea dello Sport” e che questi soldi sono stati utilizzati per pagare soggiorni, cene e viaggi di rappresentanza e che altrettanti e più consistenti risorse sono state previsti nel nuovo bilancio comunale non può non far indignare e far gridare alla sciupio che questa amministrazione ha in animo.