Pescara, abbandona comunità terapeutica. Arrestata una giovane

PESCARA – Questa mattina, dipendenti della Squadra Volante hanno rintracciato ed arrestato una giovane pescarese, classe ’85, che lo scorso 20 febbraio si era volontariamente allontanata da una comunità terapeutica sita nel teramano ove era stata condotta in espiazione della pena ad anni tre, mesi nove e giorni quindici di reclusione a seguito di una condanna per il reato di spaccio di sostanze stupefacenti commesso nell’aprile del 2008 in Montesilvano. L’allontanamento arbitrario della giovane, che si trovava nella comunità solo dal dicembre 2012 ha ingenerato un provvedimento di revoca del beneficio concessole, emesso dall’Ufficio di Sorveglianza il 1 marzo scorso, e dunque l’ordine di restrizione presso l’istituto di pena più vicino.