Pescara,4mila studenti in corteo

A fine manifestazione incidente ad una ragazza

PESCARA – “Si è conclusa ieri pomeriggio alle 16.30 in punto la maxi-manifestazione che ha coinvolto oltre 4mila studenti di tutte le scuole pescaresi. Subito dopo gli studenti sono tornati nelle loro scuole per continuare la protesta con le autogestioni.

Lo ha reso noto ufficialmente l’assessore alla Mobilità Berardino Fiorilli informato dalla Polizia municipale del piccolo incidente verificatosi a fine manifestazione.

“L’intera manifestazione è andata avanti nel migliore dei modi – ha sottolineato l’assessore Fiorilli – i manifestanti, docenti e studenti, hanno sfilato lungo le vie della città lanciando slogan in maniera composta e sotto l’occhio attento delle pattuglie della Polizia municipale e delle Forze dell’Ordine che hanno organizzato l’evento in ogni minimo dettaglio.”

Tutte le strade interessate dai quattro cortei sono state chiuse al passaggio dei ragazzi, passaggio fortunatamente ritardato di 50 minuti che ha consentito di smaltire il traffico legato alla chiusura di uffici, negozi e all’uscita dalle scuole dei bambini della scuola primaria.

I 4 cortei si sono ritrovati in piazza della Madonnina, finendo sulla spiaggia, dove hanno inscenato il flash mob. E l’incidente alla giovane studentessa è capitato proprio a fine manifestazione: i ragazzi si stavano  riorganizzando per tornare a casa o a scuola, quando a  un certo punto, mentre si riponevano gli striscioni, una ragazza si è distesa su uno di essi, tenuto teso da altri compagni. Lo hanno lanciato in aria, ma il telo non ha retto all’urto della ragazza ricaduta sopra pesantemente e si è lacerato lasciando la giovane precipitare a terra, sull’unico tratto di spiaggia dove c’è la pavimentazione in betonella. L’urto è stato violento e la giovane ha perso i sensi per alcuni secondi a causa del dolore al bacino. Subito soccorsa dai compagni che hanno allertato il 118 e i genitori della giovane è stata trasportata in ospedale per gli accertamenti del caso.