Pescara, una targa per il primo moto carbonaro

Oggi la cerimonia per l’apposizione della stessa in piazza Garibaldi

PESCARA – Oggi, 23 ottobre 2014, in  Piazza Garibaldi ,a Pescara,alle ore 17.00,in presenza del sindaco Marco Alessandrini, dell’Assessore al Patrimonio Culturale Paola Marchegiani, dello studioso Loris Di Giovanni e dello storico Enzo Fimiani,verrà ricordato il primo moto carbonaro repubblicano d’Italia, che “esplose” da Pescara il 25 marzo del 1814 ,con  l’apposizione di una  targa commemorativa.

“Partirono da Pescara i primi moti carbonari di 200 anni fa. Il primo “colpo” partì da una delle vie del centro storico il 25 marzo del 1814 ad opera di Vincenzo Clemente, che lo esplose dalla finestra del suo palazzo, sul lato est di piazza Garibaldi – dice l’assessore Paola Marchegiani – A 250 anni dalla nascita di Gabriele Manthoné, cittadino pescarese, ma anche ministro e martire della Repubblica Napoletana del 1799, che fu madre del Risorgimento italiano, l’amministrazione Alessandrini ha deciso di tornare indietro a quel tempo e mettere insieme due momenti importanti del nostro cammino. Dall’insieme di queste due ricorrenze nasce la volontà di restituire alla memoria cittadina una parte della sua storia. L’iniziativa è partita dal dottor Andrea D’Emilio, appassionato cultore della memoria storica, l’amministrazione ha immediatamente accolto l’iniziativa del giovane studioso che ha donato la targa che verrà apposta il 23 ottobre a piazza Garibaldi con una piccola cerimonia a cui inviteremo la cittadinanza e i media”.