Pescara, Tavolo tecnico sulla Mobilità

PESCARA –  Oggi ,9 dicembre, è fissato un appuntamento del Tavolo tecnico sulla Mobilità: prima  l’assessore Fiorilli incontrerà  i tecnici comunali ,le forze politiche, poi seguirà il vertice alla presenza anche dei responsabili della Gestione Trasporti Metropolitani. L’obiettivo è quello di ascoltare proposte, istanze e suggerimenti che dovranno avere un carattere  costruttivo e non essere all’insegna di polemiche puramente strumentali. I consiglieri che prenderanno parte all’incontro  potranno  ascoltare direttamente dai tecnici le necessità della mobilità cittadina e potranno  presentare proposte da valutare insieme  partendo da dati reali e concreti.

L’assessore alla Mobilità Berardino Fiorilli ufficializzando la convocazione per oggi dei due incontri successivi l’uno all’altro, ha sottolineato:

il  vertice era stato convocato già da giorni come poi abbiamo avuto modo di ufficializzare dinanzi alla protesta assolutamente evitabile di alcuni consiglieri comunali di opposizione che alcune settimane fa hanno ‘occupato’ in modo plateale l’aula consiliare per contestare il mancato svolgimento del vertice, quando le convocazioni erano già partite. Comunque domani sarà l’occasione per illustrare, di nuovo, in modo dettagliato, le ragioni che hanno determinato alcune scelte sulla mobilità cittadina dallo scorso settembre a oggi, come la sostituzione del semaforo con una rotatoria all’incrocio tra viale Regina Margherita e via Leopoldo Muzii, un rondò che ci ha permesso di fluidificare la viabilità e ancora oggi continuano a ringraziarci operatori commerciali e soprattutto i residenti della zona. E poi l’inversione dell’ultimo tratto di via Regina Margherita, ma anche le scelte operate su via De Amicis, via Quarto dei Mille e infine in via Mazzini, dove appena tre giorni fa è stato peraltro ripristinato il senso unico di marcia mare-monti sull’ultimo tratto, compreso tra viale Riviera nord e via Regina Margherita, dotando l’area di un asse viario alternativo a via De Amicis. E’ evidente che molte scelte sono state determinate dall’apertura di cantieri strategici, dall’avvio di opere importanti che puntano innanzitutto ad ampliare l’isola pedonale del centro per migliorare la qualità della vita dei cittadini e la qualità dell’aria, come i lavori di riqualificazione e pedonalizzazione dell’asse via Firenze-via Cesare Battisti. Ed è altrettanto evidente  che il traffico è sempre un ‘work in progress’ dove tutto è sempre migliorabile. Quella che resta è la filosofia che punta a disincentivare l’uso del mezzo privato. Su questa base, domani, ascolteremo le istanze delle forze d’opposizione che ci auguriamo saranno supportate da dati tecnici concreti e non da fattori emotivi. Subito dopo ci sarà l’incontro anche con la Gtm per valutare problematiche e proposte.