Pescara-Spezia 1-2: sconfitta al fotofinish

Pescara-Spezia a fine partita Ancora una sconfitta per i biancazzurri

PESCARA – Sconfitta interna di misura per il Pescara che viene piegato 1-2 dallo Spezia con i liguri che hanno siglato la rete decisiva nei minuti conclusivi ed inferiorità numerica (espulso il subentrato Cisotti con un rosso diretto). Per i biancazzurri un solo punto, tra l’altro soffertissimo, nelle ultime quattro partite e penultima posizione in classifica.

Gara non bella che ha visto il Delfino venir fuori soltanto nell’ultimo scorcio di match con l’uomo in più, subito dopo il gol del meritato pareggio ed ha subìto il gol del ko nel momento migliore. Si sono ritrovati da avversari Melchiorri e Migliore che sono stati compagni di squadra a Giulianova.

Pescara-Spezia a centrocampoCOSÍ IN CAMPO – Nel Pescara assente l’infortunato Nielsen e lo squalificato Grillo, mentre nello Spezia out Catellani, Situm e Piccolo. Pescara in campo con il 4-3-3 con il ritorno di Aresti tra i palo, pacchetto difensivo formato dai terzini Pucino e Zampano rispettivamente impiegati a destra e sinistra, a completare la retroguardia biancazzurra la coppia di centrali formata da Cosic e Zuparic. Centrocampo composto dalle ali Memushaj e Politano e da Salamon in posizione centrale. Tridente d’attacco formato da Sowe, Melchiorri e Selasi. Bjelica ha invece optato per il 3-5-2: Chichizola tra i pali, trio difensivo formato dai terzini Datkovic e Valentini con Ceccarelli al centro. Folto centrocampo costituito da Schiattarella, Brezovec e Juanda, linea mediana completata da Milos e Migliore sulle corsie esterne. Tandem d’attacco formato da Bakic e Giannetti.

azione di Pescara-SpeziaIL MATCH – Al 3’ angolo battuto sulla sinistra, Salamon di testa da ottima posizione manda a lato. Al 6’ corner battuto sulla destra da Brezovec, Valentini dal limite manda sopra l’incrocio. Al 18’ cross dalla destra di Brezovec, colpo di testa di Giannetti che va alto. Al 31’ una punizione di Bakic battuta centralmente va sopra la traversa. Al 33’ Spezia in vantaggio: punizione di Brezovec sulla destra, Valentini di testa insacca. Al 39’ Politano si accentra dalla sinistra e dal limite manda di poco a lato.

Nella ripresa al 7’ lo Spezia reclama un penalty per un presunto atterramento in area di Zuparic su Giannetti. Al 9’ lo stesso Giannetti riceve una verticalizzazione di Schiattarella e si fa ribattere la conclusione da Aresti. Al 14’ Melchiorri approfitta di un errore di Migliore ma sotto porta spara alto. Al 27’ Milos dalla destra mette in mezzo per la testa di Juande, blocca Aresti. Al 29’ Pasquato mette in mezzo dal versante destro, Bjarnason raccoglie un rimpallo, conclusione pericolosa dal limite, Chichizola devia in angolo. Al 31’ il pareggio del Pescara: cross di Pucino dalla destra, respinta dell’estremo ospite, sfortunata deviazione di Ceccarelli che manda la sfera nella propria porta. Al 34’ ci prova Memushaj e manda sul fondo. Al 36’ espulso il subentrato Cisotti con un rosso diretto per un brutto intervento su Bjarnason.

Al 38’ conclusione di Pasquato dalla sinistra, respinge Chichizola. Al 40’ cross di Pasquato dalla sinistra, Sowe di testa non aggancia bene la sfera che termina sul fondo. Al 45’ il Pescara reclama un penalty per un presunto atterramento in area di Migliore su Lazzari. Al 48’ Spezia nuovamente in vantaggio con una rete siglata nello stesso modo in cui era scaturito il primo gol: punizione sulla sinistra di Brezovec, errore in uscita di Aresti che non trattiene, Valentini deposita in rete e mette a segno la sua doppietta personale.

TABELLINO:

Pescara (4-3-3): Aresti, Pucino, Cosic, Zuparic, Zampano, Memushaj, Salamon (28’ st Lazzari), Selasi (1’ st Bjarnason), Politano (19’ st Pasquato), Melchiorri, Sowe A disposizione: Aldegani, Boldor, Apelt Pires, Maniero, Torreria, Vitturini Allenatore: Baroni

Spezia (3-5-2): Chichizola, Datkovic (18’ st Ceccaroni); Valentini, Ceccarelli, Milos, Brezovec, Juande, Bakic, Migliore, Schiattarella (22’ st Cisotti), Giannetti (31’ st Ebagua) A disposizione: Saloni, Acampora, Sammarco, Ardemagni, Gagliardini, Canadija Allenatore: Bjelica

Arbitro: Mariani (sezione di Aprilia)

Assistenti: Soricaro (sezione di Barletta) e Pentangelo (sezione di Nocera Inferiore)

IV Uomo: Pelagatti (sezione di Arezzo

Reti: 33’ pt e 48’ st Valentini, 31’ pt Ceccarelli (aut.)

Ammoniti: Zampano, Politano, Pucino e Cosic (P) Ceccarelli e Juande (S)

Espulsi: Cisotti (S)

Note: angoli 8-1 recupero 0’ pt 4’ st spettatori 5.659.