Pescara: ruba un portafogli ma viene fermato e arrestato

In un locale di Pescara Vecchia un marocchino viene raggiunto degli amici della ragazza che aveva subito il danno

PESCARA – La scorsa mattina intorno alle ore 3, in corso Manthonè mentre era in pieno svolgimento la “movida” del fine settimana. D. B., marocchino del ’93, approfittando della distrazione di una giovane donna, peraltro sua coetanea, intenta a ballare con gli amici in un locale, ha infilato la mano nella sua borsa, riposta su uno sgabello, sottraendo il portafogli contenente la somma di 35 euro. Ma la ragazza, che aveva assistito alla scena, dopo avergli chiesto spiegazioni chiama i suoi amici, che bloccano il ladro all’uscita dal bagno, dove nel frattempo aveva buttato il portafogli in un cestino, occultando sulla sua persona il denaro. Il D., con precedenti per reati specifici, è stato pertanto arrestato dagli uomini della Squadra Volante per furto aggravato. Il medesimo, peraltro, era sottoposto al doppio obbligo di firma in questura per una precedente rissa aggravata.