Pescara, rimossi gli ultimi cumuli di ghiaccio

L’assessore Fiorilli  replica alla segnalazione di un cittadino sul mancato intervento  in via Valle Fuzzina

PESCARA – Ieri mattina sono stati rimossi gli ultimi cumuli di neve e ghiaccio rimasti sui bordi della strada in via Valle Fuzzina, una delle colline più alte di Pescara, posta a 200 metri sopra il livello del mare.

In realtà l’asse stradale è tornato subito transitabile, sin dai primi giorni della nevicata, e infatti i mezzi di soccorso e della Protezione civile sono sempre riusciti a raggiungere abitazioni e cittadini. Ovviamente alcuni cumuli sono rimasti ai bordi delle strade, senza interferire con la fruibilità della via, e ormai da giorni, terminata la fase acuta dell’emergenza, lo scorso 14 febbraio, dunque non venti giorni fa, stiamo provvedendo a completare l’opera di rimozione di quegli stessi cumuli in ogni angolo della città, senza alcuna preferenza per il centro o la periferia. Ma oggi non c’è alcuna strada ai colli ‘bloccata dalla neve’.

ha detto l’assessore alla Protezione civile Berardino Fiorilli replicando alla segnalazione  di un lettore circa la presenza ancora di neve e ghiaccio in via Valle Fuzzina.

Ribadisce l’assessore che  la strada è completamente libera e transitabile da giorni , così come lo sono tutte le strade del quartiere Colli Innamorati, grazie all’intenso lavoro che gli operai hanno portato avanti per riportare alla totale normalità la città, ma anche grazie alle temperature elevate, che hanno dato una mano nello scioglimento della stessa neve, e alla pioggia caduta nei giorni scorsi.

E infatti superata la criticità delle prime ventiquattro-quarantotto ore, quando a creare disagi non era tanto la neve fresca, quanto il ghiaccio formatosi nella notte a causa di temperature estremamente basse per Pescara, anche le strade più ripide della città sono tornare a essere fruibili da mezzi dotati, ovviamente, di catene o gomme termiche, così come il resto della città, fermo restando che comunque quelle stesse strade più difficili, perché in forte pendenza, sono comunque state raggiunte dalla Protezione civile del Centro Operativo del Comune di Pescara anche durante la bufera di neve per la consegna di medicinali, dei generi alimentari o anche per accompagnare utenti in ospedale o a casa.

Finita la fase critica dell’emergenza, è iniziata la rimozione di migliaia di metri cubi di ghiaccio che ha interessato, indistintamente, tutte le zone della città, dai colli, alle periferie al centro, compresa via Valle Fuzzina che, a differenza di quanto sostiene in maniera ingenerosa il lettore, non ha subito alcuna discriminazione da parte dell’amministrazione comunale rispetto alle strade del centro cittadino, né ha avuto un ‘trattamento’ da serie B.

ha precisato Fiorilli, concludendo:

Stamane, vista la segnalazione, abbiamo inviato i nostri operatori sul posto, operatori che hanno verificato la piena fruibilità dell’asse stradale, dunque via Valle Fuzzina non è bloccata dalla neve, e la presenza di residui cumuli di ghiaccio solo sui bordi della carreggiata stradale, cumuli che non interferivano con la viabilità e che comunque abbiamo provveduto a rimuovere, così come continueremo a fare seguendo le indicazioni di cittadini, degli operatori della Attiva e della Polizia municipale.