Pescara: record di iscrizioni per ‘Lo Sport non va in Vacanza’

PESCARA – L’assessore allo Sport del Comune di Pescara e il presidente provinciale del Coni Enzo Imbastaro,  ieri mattina , hanno visitato il ‘Villaggio’ allestito all’interno dello Stadio Adriatico per lo svolgimento delle attività sportive e ludiche previste da “Lo Sport non va in Vacanza”.

Alla sua settima edizione l’iniziativa, promossa dal Coni e dall’amministrazione comunale, ha superato ogni più rosea aspettativa in quanto ha fatto registrare il record delle iscrizioni.

Ottocento bambini sono impegnati ,ogni mattina, in ginnastica, corsa, salto degli ostacoli, ma anche in quelle attività ludiche che, grazie all’impegno di 25 insegnanti, proseguiranno ogni giorno sino al prossimo 13 agosto. Il Comune ha incrementato  i fondi destinati al progetto, con l’obiettivo di favorire la pratica sportiva tra i ragazzi anche nel periodo estivo, tra l’altro in supporto alle famiglie che in questo periodo sono ancora impegnate a lavoro.

Ha ricordato  l’assessore :

obiettivo primario della manifestazione  è quello di promuovere i valori autentici dello sport, quello sociale e quello educativo, per insegnare ai ragazzi l’importanza della disciplina, del rispetto delle regole, del fair play, in linea con lo spirito della candidatura di Pescara al titolo di Città Europea dello sport per il 2012. Non solo: tale iniziativa rappresenta anche un valido sostegno per le famiglie in cui entrambi i genitori lavorano e che nei mesi di giugno, luglio e nella prima metà di agosto non hanno ferie e spesso hanno il problema di dover trovare una sistemazione per i figli i quali, grazie al progetto messo a punto da Comune e Coni, potranno impegnare mezza giornata in un’attività utile per la propria crescita.

Hanno ancora detto l’assessore Ricotta e il Presidente Imbastaro:

lo scorso 3 e 4 giugno abbiamo aperto e subito esaurito le iscrizioni , registrando l’adesione di ben 800 ragazzi, cento unità in più rispetto allo scorso anno, e sono ancora tanti, anche negli ultimi giorni, le famiglie che ancora stanno cercando di inserire i propri ragazzi. Le attività ludico-sportive si stanno svolgendo presso tre impianti sportivi, uno per ogni quartiere, ossia per la zona dei Colli presso l’impianto dei Gesuiti; presso il campo Zanni per tutti i ragazzi del quartiere centro; presso lo Stadio Adriatico ‘Cornacchia’ per Porta Nuova, dove abbiamo il maggior numero di presenze, ben 370.

Le attività sono iniziate lo scorso 14 giugno e si concluderanno solo il prossimo 13 agosto. I piccoli atleti, di età compresa tra i 6 e i 13 anni, sono affidati a 25 insegnanti, diplomati Isef o laureati in Scienze motorie, ossia a personale professionalmente qualificato. Le attività si svolgono dalle 8.30 alle 13.30 dal lunedì al venerdì, attività ludico-ricreative senza specializzazioni specifiche: ai ragazzi stiamo infatti offrendo l’occasione di avvicinarsi a diverse discipline, alternando il momento dell’educazione fisica al gioco, all’attività ludica.

Nella giornata odierna intanto tutti i bambini, divisi per fasce d’età e gruppi di circa 15-20 unità ciascuno, sono stati impegnati nella ginnastica, nel salto degli ostacoli, la corsa, in piccole partite a pallone e mini-tornei di rubabandiera, e a fine mattinata hanno ricevuto in dono le t-shirt fornite da uno sponsor. Ai genitori sarà sottoposto  nei prossimi giorni un questionario sulle abitudini sportive dei ragazzi stessi, e  si organizzeranno  per loro anche degli incontri di educazione alimentare, incontri con la visione di filmati sportivi e momenti di intrattenimento con clown e giocolieri.