Pescara: prosegue la lotta alle zanzare

PESCARA – Oggi, lunedì 19 luglio,  riprenderà dalla Circoscrizione Castellamare per poi coprire a tappeto l’intero territorio cittadino la disinfestazione adulticida sull’intero territorio di Pescara dove la battaglia contro le zanzare, partita lo scorso febbraio, sta sortendo i suoi effetti benefici. L’assessore all’Ambiente Isabella Del Trecco, ricordando il calendario settimanale degli interventi anti-zanzare, ha detto:

lo  scorso 8 febbraio gli operatori della Attiva, per la prima volta dopo anni, hanno iniziato con larghissimo anticipo la guerra contro le zanzare, avviando i cicli di disinfestazione antilarvale, con l’obiettivo di impedire alle uova di schiudersi. La procedura ha determinato innanzitutto l’installazione di specifici formulati antilarvali sottoforma di pasticche idrosolubili nei tombini delle acque bianche con presenza di alto tasso di umidità e, nel frattempo è partito anche l’impiego dell’atomizzatore  nelle aree scoperte, nelle zone adiacenti il corso fluviale e in tutte le aree che presentano condizioni ambientali favorevoli alla proliferazione delle larve di zanzare, dunque piccoli canali, ruscelli, corsi d’acqua, pozzanghere, zone depresse con ristagni, acquitrini e aree verdi incolte.

Lo scorso 12 aprile è stato eseguito il primo trattamento adulticida, per eliminare le zanzare già adulte avvistate in alcuni punti critici del territorio, specie nelle zone dell’ospedale o vicino alle aree verdi, trattamento che ora, continua a essere alternato a quello antilarvale sino al prossimo ottobre. Da lunedì 19 luglio, riprenderanno le operazioni adulticide, con l’utilizzo dell’atomizzatore, che interesseranno innanzitutto il territorio della Circoscrizione Castellamare; martedì 20 luglio l’ex quartiere 4, dunque la zona dei Colli-Villa Fabio; mercoledì 21 luglio l’ex rione Rancitelli-Villa del Fuoco; giovedì 22 luglio il quartiere Porta Nuova; venerdì 23 luglio l’intera zona di San Donato. Nel frattempo l’utilizzo delle ovitrappole ci ha consentito di intensificare gli interventi adulticidi in alcune zone della città con operazioni extra. Ovviamente l’invito alla popolazione è quella di rispettare le minime misure per aiutarci a contrastare l’invasione degli insetti, ad esempio non lasciando l’acqua ristagnare nei sottovasi, evitare di formare acquitrini e mantenere pulite le aree verdi private. Soprattutto invitiamo tutti i cittadini a segnalare situazioni di particolare criticità che ci consentiranno di effettuare in tempo reale interventi extra, segnalazioni che per ora non sono pervenute né al Comune né tantomeno alla Attiva.