Pescara, prorogato il servizio trasporto disabili e assistenza domiciliare integrata

PESCARA – L’assessore alle Politiche sociali del Comune di Pescara, Guido Cerolini ha reso noto che è stato prorogato sino al prossimo 31 marzo il servizio di assistenza domiciliare integrata e di trasporto per alcuni assistiti diversamente abili di Pescara, servizio garantito dal Comune di Pescara. Nel frattempo entro la seconda metà del mese  si saprà  definitivamente l’entità esatta del contributo annualmente assegnato al Comune di Pescara dalla Regione Abruzzo per tale attività, dopo che a fine gennaio il Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali ha distribuito tra le Regioni le risorse nazionali per la non autosufficienza, attribuendo alla Regione Abruzzo la somma complessiva di 6milioni 710mila euro, che dunque dovrebbero garantire il finanziamento.

Ha spiegato Cerolini:

da alcuni anni il Comune di Pescara , sulla base delle risorse governative e regionali comunicate dalla Regione Abruzzo, garantisce, attraverso il Piano Locale per la Non Autosufficienza, alcuni servizi, tra cui l’assistenza domiciliare e domiciliare integrata e il servizio di trasporto per alcuni utenti non autosufficienti. Nel 2012 per il Piano Locale per la Non Autosufficienza, le risorse regionali e nazionali disponibili sono state ridotte a 219mila 498 euro, mentre il Comune ha contribuito per 35mila 202 euro, mettendo dunque a disposizione una somma complessiva pari a 254mila 700 euro per tutti i servizi garantiti, ovvero 54mila 295 euro per l’Assistenza Domiciliare Integrata; 87mila 245 euro per l’Assistenza domiciliare socio-assistenziale; 102mila 960 euro per il Servizio di aiuto alla persona; 10mila 200 euro per il Trasporto. Lo scorso 14 dicembre 2012 la Regione Abruzzo ha comunicato al nostro Ente d’Ambito Sociale di rinviare la programmazione del Piano Locale per la Non Autosufficienza per l’anno 2013 fino a quando non si sarebbe avuta la certezza dell’esatto ammontare delle somme spettanti alla Regione Abruzzo; successivamente, ossia lo scorso 3 gennaio, ha però suggerito agli stessi Enti d’Ambito sociali, di prorogare comunque le attività previste nei Piani del 2012, in particolare quelle riferite all’Assistenza domiciliare integrata, per almeno 60 giorni, dunque sino al 28 febbraio 2013 in attesa di determinazioni. Nel frattempo, a fine gennaio, il Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali ha attribuito alla Regione Abruzzo la somma di 6milioni 710mila euro per la non autosufficienza, pertanto le risorse regionali disponibili per il 2013 dovrebbero essere all’incirca pari al 2012. Solo nella seconda metà del mese di marzo sarà possibile conoscere l’entità esatta del contributo assegnato al Comune di Pescara e, in attesa di tale comunicazione, abbiamo comunque prorogato il servizio di assistenza domiciliare integrata, Assistenza domiciliare socio-assistenziale e trasporto sino al prossimo 31 marzo, prevedendo una spesa pari a 12mila 645 euro. In tal maniera siamo riusciti a garantire la piena continuità del servizio senza alcun disagio per i nostri utenti.