Pescara, primo compleanno di Campagna Amica

PESCARA – Il mercato di Campagna Amica della Coldiretti a Pescara ieri mattina con centinaia di cittadini e con l’amministrazione comunale, ha festeggiato un anno di attività, di successi e di crescita . Il mercato a chilometro zero è nato come una scommessa in un’ala del mercato ittico al minuto, in via Paolucci.

Trentacinque gli operatori che hanno occupato la parte dell’edificio ancora disponibile, completamente rinnovata, ed ampliato l’offerta rivolta ai clienti con prodotti a basso costo per il passaggio diretto dal produttore al consumatore. Quel mercato ha offerto una festa alla città stessa che ha partecipato in massa all’evento.

Il sindaco di Pescara Luigi Albore Mascia e l’assessore alle Attività Produttive Stefano Cardelli , che  hanno partecipato alla ‘festa per il primo compleanno di Campagna Amica’,hanno ricordato:

l’istituzione del mercato a chilometro zero ha fatto parte dell’opera di rilancio del settore commercio sul territorio di Pescara, opera promossa dalla nostra amministrazione comunale  riscrivendo ordinanze e regolamenti tesi a dare sempre maggiore ossigeno a un mondo che ha sofferto anni di disattenzione. Campagna Amica è di fatto il primo Farmer’s Market di Pescara promosso con la Coldiretti: i 35 operatori che da un anno lavorano all’interno della struttura sono quasi tutti di Pescara ad eccezione di un produttore de L’Aquila e uno di Vasto specializzato nella ventricina.

Un anno fa abbiamo tenuto a battesimo quella che ci piace definire la ‘boutique del gusto’ dove si trovano prodotti non in vendita nei supermercati, eliminando ogni possibilità di concorrenza, e piuttosto ampliando l’offerta rivolta agli utenti. La struttura è aperta dalle 8 alle 20 ogni giovedì, venerdì e sabato e in un anno ha arricchito il territorio di eventi, senza dimenticare l’istituzione di un mercato di Campagna Amica ad hoc anche all’interno del mercato settimanale del lunedì in viale Pepe. Stamane, per il taglio della torta, abbiamo rivissuto l’atmosfera di partecipazione dello scorso anno, con centinaia di persone che hanno voluto salutare operatori divenuti ormai ‘amici’, conoscenti. Cittadini che hanno espresso il proprio ringraziamento anche all’amministrazione comunale per aver rivitalizzato una parte della città, posta a ridosso della Madonnina, e che d’inverno, finita la stagione estiva, era solita ‘spegnersi’, mentre oggi vive 365 giorni l’anno.