Pescara, Porta Nuova: mezzo di Attiva perde olio, disagi alla viabilità

Diverse le strade interdette al traffico per consentirne la pulizia e il lavaggio  con prodotti speciali.

PESCARA – Ieri mattina uno dei mezzi di Attiva, impegnato nella raccolta dei rifiuti, ha perso dell’olio lungo le vie di Porta nuova, determinandone la chiusura alle auto. La fuoriuscita di liquido ha provocato quattro microincidenti e diversi disagi sulla viabilità. Sul posto sono subito intervenuti i mezzi della Polizia stradale e della Polizia municipale, questi ultimi coordinati dal Comandante Carlo Maggitti che hanno dovuto interdire diverse strade al traffico per consentirne la pulizia e il lavaggio con l’utilizzo di prodotti speciali. Si è purtroppo trattato di un episodio imprevedibile che ha però riproposto in modo chiaro la necessità di affrontare il problema del parco macchine di Attiva, evidentemente obsoleto.

L’assessore all’Ambiente del Comune di Pescara Isabella Del Trecco dopo aver ricevuto la relazione dell’episodio odierno ha detto:

I fatti  si sono verificati all’alba, mentre i mezzi della Attiva erano ancora impegnati nei propri giri per lo svuotamento dei cassonetti. Uno dei mezzi stava effettuando tali operazioni nella zona di Porta Nuova, percorrendo la riviera sud, via Italica, via Conte di Ruvo, quindi via Tiburtina, via Gabriele D’Annunzio sino al Rampigna. Solo a quel punto i due operatori si sono accorti che il furgone stava perdendo visibilmente olio lasciandosi una lunga scia lungo tutto il percorso.

I due dipendenti hanno subito allertato le squadre d’emergenza, ma nel frattempo era cominciato il traffico del martedì mattina e purtroppo quattro automobilisti sono finiti, in diversi punti della città, sulla scia d’olio perdendo aderenza con l’asfalto e finendo la propria corsa contro altre auto in sosta o, come nel caso del Rampigna, contro lo spartitraffico. I primi a intervenire sono stati gli agenti della Polizia stradale che hanno subito chiuso alle auto le strade, bloccando il traffico; dopo le 6 sono entrate in azione anche le pattuglie della Polizia municipale, con il comandante Maggitti, che dopo aver provveduto alla rimozione delle auto vittime di incidenti, sono entrate in azione per disciplinare la viabilità, anche se disagi e momentanei ingorghi si sono inevitabilmente registrati, specie tra via Italica e via Conte di Ruvo dove le operazioni di lavaggio delle strade hanno praticamente interferito con il traffico scolastico.

Ha proseguito l’assessore:

Le squadre della Attiva intanto sono intervenute per la bonifica delle strade attraverso l’utilizzo di prodotti destinati al trattamento dei rifiuti speciali. Purtroppo l’episodio odierno ha posto l’accento sulle pessime condizioni in cui si trovano molti mezzi in uso da parte della Attiva, un autoparco ‘ereditato’ dalla passata amministrazione di centro-sinistra in pessimo stato e sul quale dovremo necessariamente aprire una riflessione ipotizzando nuovi investimenti.