Pescara: partiti, ieri, i saldi che si protrarranno fino al 31 agosto

PESCARA – L’assessore al Commercio Stefano Cardelli, ieri mattina , ha effettuato un sopralluogo lungo le vie tradizionali dello shopping a Pescara ricevendone  nel complesso  una immagine  positiva e  cogliendo una buona impressione sull’esito del primo giorno di saldi estivi: infatti i parcheggi delle aree di risulta erano strapieni e le  strade affollate di potenziali clienti.   Inoltre oggi,  domenica 4 luglio, i  negozi  saranno aperti come da calendario per favorire lo shopping  con la possibilità offerta a tutti gli operatori di lasciare i negozi aperti sino a mezzanotte.

Ha sottolineato l’assessore :

la differenza rispetto alle settimane scorse è stata evidente : a differenza delle altre giornate del sabato, stamane alle 10.00 il parcheggio delle aree di risulta era già strapieno, addirittura è stato chiuso per breve tempo per aver registrato il tutto esaurito, imponendo un rinforzo del personale in servizio. Strapieni, ovviamente, anche tutti i parcheggi a ridosso del mare, da piazza Primo Maggio, a via Gramsci, sino a nord con i 1.200 posti delle Naiadi, via Ruggero Settimo ed ex Enaip. Ma se a nord il tutto esaurito degli stalli di sosta dipendeva sicuramente dall’effetto mare, più a sud, in pieno centro e sulle aree di risulta è stato l’effetto saldi a far riversare tanta gente lungo le nostre strade, affollatissime sin dal mattino.

Pescara sta dunque superando la prova generale della stagione degli sconti, quest’anno anticipata dalla Camera di Commercio al 3 luglio, sette giorni prima del previsto, con chiusura al 31 agosto. E intanto stamane sono partiti anche i primi controlli a campione da parte del Nucleo Commercio della Polizia municipale sugli esercizi al fine di verificare il totale rispetto della normativa che disciplina il periodo degli affari di fine stagione. Non solo: l’amministrazione comunale, come da calendario predisposto a inizio anno e inviato alla Regione, aveva già deciso di lasciare aperti i negozi nel mese di luglio, negozi che così potranno approfittare della bella giornata di sole e del passeggio per animare le proprie vetrine.

Non solo: già dallo scorso 21 giugno, come previsto dall’ordinanza, tutti gli esercizi commerciali potranno scegliere il proprio orario di lavoro, ossia 15 ore complessive giornaliere comprese tra le 7 del mattino e le 24, e avranno dunque facoltà di effettuare le aperture serali, magari scegliendo di concentrare la propria attività nelle ore più fresche, quando i bagnanti, lasciata la spiaggia, si soffermano dinanzi alle vetrine a caccia del capo più pregiato tornando a casa o in albergo. Anche in questo caso  si tratta di una misura promossa dall’amministrazione comunale per incentivare lo shopping locale all’interno del Centro commerciale naturale, tra l’altro un esperimento già effettuato con successo lo scorso anno, in occasione dei Giochi del Mediterraneo, e che, contando sulla collaborazione dei nostri operatori, intendiamo ripetere anche quest’anno.