Pescara-Palermo: le probabili formazioni

primo allenamento Pescara con CosmiSabato big match all’Adriatico-Giovanni Cornacchia. Ragusa: “Dobbiamo sfruttare le occasioni che creeremo”

PESCARA – Sabato 22 marzo alle ore 15 si disputa la 30ª giornata di serie B con la sfida di cartello, valida per la 9ª del girone di ritorno, tra Pescara e Palermo. L’attaccante biancazzurro, Antonino Ragusa, è stato protagonista dell’odierna conferenza stampa. Queste alcune sue dichiarazioni:

“Dobbiamo pensare a far bene partita dopo partita, adesso stiamo facendo bene e puntiamo a continuare su questa scia. Sabato giocheremo contro la prima della classe, non sarà una gara facile, ma la nostra squadra può dare fastidio a tutte, noi vogliamo fare bene per toglierci alcune soddisfazioni. Dovremo stare molto attenti contro i rosanero, non dobbiamo mai abbassare la guardia e sfruttare le occasioni che creeremo, loro sono una squadra costruita per vincere il campionato, di conseguenza è ovvio che subisca poco, se è prima in classifica ovviamente ci sarà un motivo”.

LE PROBABILI FORMAZIONI:

Cosmi potrebbe adottare il modulo 3-4-2-1 già scelto contro lo Spezia. Difesa verso la conferma mentre a centrocampo potrebbe sbucare Nielsen e Bovo per Zuparic e Brugman non al meglio delle condizioni, sulle corsie esterne dovrebbero essere confermati Salviato e Rossi anche se non è da escludere un avvicendamento con Balzano, sulla via del completo recupero; in avanti Ragusa e Politano dovrebbero supportare Sforzini, unica punta. Unico assente certo tra i rosanero Morganella e diverse opzioni per Iachini che potrebbe essere orientato verso il 3-4-1-2 con Vazquez nel ruolo di trequartista alle spalle del tandem offensivo composto dal rientrante Hernandez e da Lafferty.

Pescara (3-4-2-1) Pelizzoli; Zauri, Schiavi, Bocchetti; Salviato, Nielsen, Bovo, Rossi; Politano, Ragusa; Sforzini. Allenatore: Serse Cosmi.

Palermo (3-4-1-2): Sorrentino; Munoz, Terzi, Andelkovic; Barreto, Bolzoni, Maresca, Lazaar; Vazquez; Hernandez, Lafferty. Allenatore: Giuseppe Iachini.