Pescara: nuovi lampioni accesi ieri

Rispettati i tempi di lavoro per l’installazione di nuovi punti luce; più sicurezza per i cittadini

PESCARA – Ieri pomeriggio sono stati inaugurati i nuovi impianti della pubblica illuminazione realizzati in corso Vittorio Emanuele, via Gobetti e via Lazio:107 nuovi punti luce complessivi che d’ora in avanti andranno a incrementare la percezione di sicurezza degli utenti che transitano nelle ore serali nelle tre arterie assolutamente centrali rispetto al territorio cittadino.

L’assessore ai Lavori pubblici del Comune di Pescara Alfredo D’Ercole dopo aver verificato il perfetto funzionamento dei nuovi impianti ha detto:

Si tratta di due interventi eseguiti in tempi record, come richiesto dall’amministrazione comunale; lo scorso 13 gennaio abbiamo affidato all’impresa Imeda Srl di Scafa l’appalto per il rifacimento degli impianti della pubblica illuminazione in via Gobetti e via Lazio, due arterie fondamentali di collegamento del centro con il lungofiume.

L’impresa, come da progetto, ha rimosso i 36 pali esistenti in via Gobetti, che sono stati sostituiti con 31 nuovi pali di cui 6 con un solo lampione, 25 con due punti luce, uno per l’illuminazione della strada di circolazione veicolare, il secondo per il marciapiede, sul modello degli impianti già installati in via Nicola Fabrizi. In altre parole su via Gobetti oggi abbiamo 56 punti luce complessivi al posto dei vecchi 36.

Subito dopo l’impresa è intervenuta in via Lazio dove sono stati eliminati i vecchi 5 lampioni esistenti, sostituiti con 9 nuovi impianti, con un evidente potenziamento del servizio. L’impresa si è aggiudicata l’appalto per una somma pari a 81mila 675 euro. Il cantiere, secondo i tempi prestabiliti, doveva concludersi il prossimo 27 febbraio, dunque sabato prossimo, e invece già questo pomeriggio abbiamo acceso tutti gli impianti, dunque con quattro giorni d’anticipo.

Ha ricordato ancora l’assessore:

E oggi accensione anche per i nuovi lampioni installati in corso Vittorio Emanuele, anche in questo caso un cantiere affidato all’impresa Travaglini Domenico di Roccascalegna appena lo scorso 21 gennaio. Il progetto prevedeva la realizzazione delle nuove strutture sul lato monte del marciapiede, nel tratto compreso tra corso Umberto e piazza Martiri Pennesi-via Leopoldo Muzii, con la rimozione dei 21 impianti esistenti, costituiti da un unico lampione, e la loro sostituzione con 21 impianti a due lampade, la prima stradale, la seconda pedonale per illuminare il marciapiede, raddoppiando quindi i punti luce, divenuti 42, ripristinando le opportune misure di sicurezza in una zona particolare, situata tra l’altro a pochi passi dalla stazione ferroviaria. L’intervento, che ha determinato un investimento pari a 53mila 11 euro, non ha comportato scavi o danneggiamenti dei marciapiedi già riqualificati.

Anche in questo caso i tempi di lavoro, 30 giorni, sono stati rispettati alla lettera, e oggi abbiamo potuto accendere i nuovi impianti. I due interventi rappresenteranno il modello di azione del nuovo governo di centro-destra.