Pescara, Mare Sicuro 2015

capitaneria di portoConclusa la stagione balneare

PESCARA – Con l’arrivo del maltempo si può ormai considerare conclusa la stagione balneare 2015. La Direzione Marittima di Pescara ha dichiarato terminata l’operazione “Mare Sicuro” volta a garantire il sicuro svolgimento delle attività marittime e balneari, nonché a tutelare l’ecosistema marino e costiero, con particolare riferimento alle aree marine protette, in un periodo di particolare “stress ambientale” quale è quello estivo. Gli uomini e le donne della Direzione Marittima – Guardia Costiera di Pescara e degli uffici territoriali dell’Abruzzo, Molise ed Isole Tremiti sono stati impegnati in un’intensa attività di vigilanza e controllo a terra ed a mare lungo tutto il litorale, assicurando una capillare presenza sul territorio ed un ancor più tempestivo intervento in azioni operative.
Diverse le iniziative intraprese finalizzate a sensibilizzare l’utenza sulle tematiche legate alla sicurezza in mare, alla cultura nautica ed alla corretta fruizione delle spiagge. Incontri con le associazioni di categoria, interventi televisivi quotidiani, l’apertura di un punto di prossimità presso il porto turistico di Pescara per una maggiore vicinanza verso i diportisti, ma non solo. La “Sicurezza e la Salvaguardia della vita umana in mare” alla base dell’azione della Guardia Costiera, ma anche la tutela dell’ambiente ed il rispetto delle leggi per contrastare ogni forma di irregolarità anche in materia di abusivismo demaniale e di pesca illegale.
Costante la presenza di personale in spiaggia e delle motovedette in mare con uscite programmate quotidiane nella fascia oreria 8.00 – 20.00 che si sono aggiunte alla normale attività istituzionale.
Importante la collamare sicuro 2015borazione con il Servizio Regionale di Protezione Civile e con le diverse Associazioni di Volontariato oltreché con la Croce Rossa Italiana e la Scuola Italiana Cani di Salvataggio che hanno fornito il loro supporto alla Guardia Costiera a favore della collettività per garantire massima tempestività in azioni di soccorso sanitario e non solo in spiaggia ed in mare.
Rilevante l’impegno nella parte finale della stagione estiva che ha visto a Pescara la prima edizione dei “Giochi del Mediterraneo sulla Spiaggia”. Efficiente ed efficace la cornice di sicurezza posta in essere in collaborazione con le altre forze di polizia a favore dei numerosi atleti partecipanti, del pubblico ma anche di bagnanti e diportisti.
Alcuni dati: 61 operazioni di ricerca e soccorso svolte, 187 le persone salvate e 43 le unità rientrate in porto scortate dalle motovedette della Guardia Costiera. Più di 1500 operazioni di polizia marittima e più di 15 mila controlli nei confronti di stabilimenti balneari, esercenti commerciali, unità da pesca, unità da diporto con quasi 400 illeciti sanzionati tra cui trasgressioni all’ordinanza di sicurezza balneare, illeciti nelle attività di pesca e infrazioni sulla navigazione da diporto con multe di ammontare fino a 3 mila euro oltreché abusivismi demaniali e inquinamenti a cui sono seguite informative di reato alle competenti Procure della Repubblica.
Stagione quindi positiva, in termini di risultati, per la Guardia Costiera che festeggia quest’anno il 150° anniversario dalla sua costituzione, importante occasione per evidenziare la vicinanza del Corpo all’utenza del mare ed alle sue esigenze.
L’Unico neo di una stagione eccezionale sotto il profilo meteorologico è rappresentato dai purtroppo ripetuti eventi che hanno portato all’interdizione alla balneazione di alcuni tratti di mare sul litorale pescarese.