Pescara, in arrivo 20 Guardie Nazionali Ambientali

Stipulata ieri una convenzione  tra il Comune e  l’Associazione Onlus della Guardia Nazionale Ambientale

PESCARA – E’ stata stipulata ieri  una convenzione  tra il Comune di Pescara e  l’Associazione Onlus della Guardia Nazionale Ambientale, alla presenza del  Sindaco Albore Mascia ,del Comandante provinciale Claudio Benedetti, del Generale Giuseppe Visceglie, del compartimento nazionale, e dell’assessore alla Difesa della costa Vincenzo Serraiocco.In base a tale accordo 20 Guardie Nazionali Ambientali , a titolo gratuito ,consentiranno al Comune di Pescara di potenziare il servizio oggi svolto dal Nucleo Ambiente della Polizia municipale, lavorando sotto le direttive del Comandante della stessa Polizia municipale, raccogliendo segnalazioni, effettuando sopralluoghi, ma anche svolgendo attività di formazione e prevenzione sulla città. I volontari aiuteranno a sorvegliare parchi, giardini, scarichi abusivi sul fiume, discariche non autorizzate di pattume lungo le nostre strade, con il pieno potere di emettere verbali ed elevare sanzioni e   nei prossimi giorni presteranno giuramento per cominciare il proprio servizio .

Ha precisato il Sindaco:

la convenzione  avrà la durata di 3 anni, e ci consentirà di potenziare la nostra attenzione verso le problematiche ambientali e la repressione dei relativi reati, incrementando e certamente non sostituendo l’ottimo lavoro già svolto sino a oggi dal Nucleo Ambiente della nostra Polizia municipale. L’intesa odierna è solo l’ultimo tassello che testimonia l’attenzione profusa dall’intero gruppo di governo nei confronti dell’ambiente. Abbiamo cominciato regolamentando, ormai tre anni fa, l’attività di conferimento dei rifiuti da parte dei cittadini e delle attività commerciali, sostituendo quelle che erano solo ‘indicazioni di massima’ circa gli orari in cui era possibile e consentito gettare i rifiuti nei cassonetti, con effetti disastrosi sulla città, con un’ordinanza vera e propria che oggi ci permette di avere cassonetti vuoti in pieno giorno, nelle ore del lavoro e del passeggio nelle nostre strade, e di organizzare al meglio anche attività come il lavaggio dei cassonetti o delle strade. E nell’ordinanza, per la prima volta, abbiamo anche previsto delle sanzioni per chi violava il provvedimento, e ormai sono decine i verbali che sono stati elevati dalla Polizia municipale. Abbiamo potenziato poi i controlli sui conduttori di cani: consideriamo che ogni giorno, in una città in cui ci sono ben 12mila cani censiti, vengono effettuati circa una ventina di controlli, per verificare che, chi porta a spasso fido, abbia con sé la paletta o la bustina per raccogliere le eventuali deiezioni, oltre che museruola e guinzaglio in caso di cani di grossa taglia, comminando decine di multe. Ricordiamo che la nostra amministrazione ha varato il primo Piano sull’inquinamento acustico istituendo una convenzione specifica con l’Arta per l’esecuzione dei controlli nei locali, e poi, ovviamente, i controlli sul fiume che non rientrano nelle specifiche competenze del Comune, ma che pure stiamo seguendo con la Provincia di Pescara e il Corpo Forestale dello Stato. Oggi aggiungiamo un altro elemento, individuando nuove risorse umane che ci aiuteranno a garantire massima vigilanza sulla nostra città. Come previsto nella convenzione , ci avvarremo di un servizio di informazione, prevenzione e vigilanza ambientale attraverso l’operato delle Guardie Volontarie appartenenti alla Guardia Nazionale Ambientale Onlus, munite di regolare titolo attestante la ‘Guardia Particolare Giurata’, che eserciterà i propri compiti sotto il coordinamento del Comandante della Polizia municipale. E tra le attività di controllo ambientale che verranno garantite ci sono la verifica delle discariche abusive nel centro cittadino e nelle periferie; il controllo dei giardini e del verde pubblico; il controllo ecologico per il rispetto delle ordinanze emesse e delle normative; il controllo ambientale e sull’esercizio della pesca in acque marittime e interne, ovvero di tutte le attività connesse come il trasporto e l’eventuale vendita e la conservazione dei prodotti derivati da tale attività e la sicurezza in mare, in collaborazione con la Guardia Costiera; quindi il controllo ecologico sugli animali da affezione o passeggio, il monitoraggio per il contenimento del fenomeno del randagismo, la vigilanza zootecnica, e il censimento dei cani pericolosi; quindi il controllo ambientale forestale, teso alla prevenzione degli incendi boschivi, compresa la raccolta di funghi e tartufi. Ribadisco che tali attività sono complementari e non sostitutive dei servizi di competenza comunale. Ovviamente le Guardie volontarie hanno il principale obiettivo di favorire la conoscenza della natura e delle problematiche di natura ambientale, oltre all’attività di prevenzione e vigilanza del territorio e anche quelle sanzionatorie amministrative. Per la prestazione delle attività convenzionate l’Organizzazione metterà a nostra disposizione 20 volontari e tutte le anomalie riscontrate nei propri servizi saranno segnalate mediante relazioni inviate all’assessorato competente o al sindaco o anche ai rispettivi Organi giudiziari competenti. Le Guardie avranno il potere di elevare delle multe, dunque tutte le infrazioni riscontrate saranno opportunamente contestate nonché, quando possibile, corredate anche di documentazioni fotografiche e video per cristallizzare la violazione commessa e i relativi verbali verranno poi trasmessi al Comune per gli adempimenti del caso. Le Guardie saranno riconoscibili perché indosseranno la propria divisa e nel corso dell’anno avvieremo anche un dialogo per l’organizzazione di corsi di educazione ambientale nelle scuole. Ripeto: l’attività delle Guardie non sarà sostitutiva del lavoro svolto oggi dalla nostra Polizia municipale o dalla Forestale o dalla Polizia provinciale, ciascuno per le proprie competenze, ma sarà piuttosto un valido supporto per incrementare la nostra capacità di vigilanza e controllo sulla città. E il servizio, è evidente, sarà a costo zero per la città, infatti l’amministrazione sosterrà solo la spesa di circa 1.500 euro per la copertura assicurativa dei volontari che opereranno su Pescara.

Ha aggiunto Benedetti:

attualmente  la nostra Associazione svolge simili servizi già in 154 Comuni, tra cui anche Sulmona e L’Aquila , in assoluta collaborazione anche con la Forestale per la vigilanza nei siti archeologici protetti riscontrando il pieno consenso della popolazione.

Subito dopo il sindaco Albore Mascia e il Comandante Benedetti hanno stipulato la convenzione.