Pescara, furto in un negozio di abbigliamento: arrestate due donne

poliziaPer eludere il dispositivo antitaccheggio avevano usato una borsa “schermata”

PESCARA – Ieri la Squadra Volante della Questura di Pescara interveniva su segnalazione di alcuni dipendenti dell’OVS di Corso Umberto. In tale negozio erano state sorprese due donne intente a rubare della merce, poi identificate per A. F., nata a Napoli, classe 1978 e H. K. nata in Algeria, classe 1969, entrambe residenti a Montesilvano.

Le predette erano entrate nel negozio ed avevano riempito con 10 capi d’abbigliamento (valore complessivo di circa 137 euro) una borsa “schermata” con alluminio allo scopo di eludere il dispositivo antitaccheggio. Nonostante la “schermatura” il dispositivo entra lo stesso in funzione e le ladre vengono scoperte.

Prontamente bloccate e perquisite dai poliziotti le donne venivano trovate in possesso dei vestiti (restituiti al negozio) e della borsa schermata, poi sequestrata.

Le autrici del tentato furto, già gravate da precedenti di polizia per reati contro la persona ed il patrimonio sono state pertanto tratte in arresto in flagranza di reato per tentato furto aggravato. In mattinata odierna l’udienza di convalida degli arresti ed il giudizio direttissimo.