Pescara, fuga di gas e allerta meteo

PESCARA – L ’Assessore alla Protezione Civile Berardino Fiorilli ,che sta monitorando l’evolversi dell’allerta meteo sul territorio, ha riferito sulla fuga di gas verificatasi ieri tra via Arapietra e via Passo della Portella a Pescara, originata da un cantiere privato stradale in cui era stata danneggiata la conduttura del gas metano:

è durato circa un’ora l’allarme causato da una fuga di gas determinata dalla rottura di una conduttura stradale durante dei lavori in corso di esecuzione da parte di un’impresa privata. L’intervento dei Vigili del Fuoco e della Polizia municipale che hanno provveduto alla chiusura al traffico di due strade sospette, via Arapietra e via Passo della Portella, ha consentito l’immediata individuazione del danno subito riparato, e infatti alle 18 in punto le due strade sono state riaperte al traffico. Danni contenuti invece, a causa del forte vento che per tutta la notte ha soffiato su Pescara: alcuni cartelloni sono volati via, senza però causare danni fortunatamente, mentre nell’area di cantiere aperta sulle aree di risulta è dovuta intervenire l’impresa che sta eseguendo i lavori di riqualificazione per rialzare le transenne abbattute dalle forti raffiche.

L’Assessore Fiorilli ha detto:

sostanzialmente siamo in stato di allerta dal pomeriggio di ieri, una condizione che è stata prorogata poco fa sino alla giornata di domani lunedì 19 dicembre, per probabili piogge e l’abbassamento delle temperature. Con l’Assessore alle Politiche Sociali Cerolini abbiamo già riattivato la rete dei collegamenti per garantire un ricovero notturno a chi non ha un tetto, dunque la possibilità di recarsi presso i centri della Caritas o presso gli alberghi convenzionati con il Comune e soprattutto, se dovessimo registrare freddo rigido, gli operatori del Centro Operativo Cos entreranno subito in azione per la distribuzione di bevande calde e coperte, oltre che per assicurare il trasporto nei ricoveri per chi ne avesse la necessità. Tra la notte scorsa e la giornata odierna i danni provocati dal vento sono stati fortunatamente limitati: complessivamente abbiamo registrato alcuni cartelloni divelti che si sono riversati a terra, senza però provocare problemi e solo presso il cantiere delle aree di risulta, dove ormai sono quasi completati i lavori di allestimento del parcheggio nella parte più a nord, sono cadute a terra le transenne alte due metri che in giornata l’impresa ha provveduto a ripristinare. Ovviamente continueremo a monitorare la situazione nelle prossime ore.