Pescara, festa pensionamento dipendenti comunali

PESCARA – L’assessore al Personale Marcello Antonelli  ha preso parte alla festa organizzata all’Auditorium Flaiano, sulla riviera sud di Pescara, dalla dirigente del personale, la dottoressa Maria Gabriella Pollio, per festeggiare e brindare al pensionamento di 35 dipendenti comunali collocati a riposo. E un teatro gremito sino all’inverosimile ha assistito alla festa alla presenza, tra gli altri, oltre che dell’assessore Antonelli, anche dell’assessore alle Finanze Eugenio Seccia, e dei consiglieri Salvatore Di Pino, Giuseppe Bruno, Amedeo Volpe, Vincenzo D’Incecco, Nico Lerri e del Presidente della Circoscrizione Castellamare Paolo Tarantelli.

Ad aprire la serata è stata l’esibizione delle allieve del Centro Studi arte Danza di Rosanna Raducci, sotto la direzione della coreografa Ilaria Sacchetta, laureata presso l’Accademia Nazionale di Danza di Roma: le ragazze hanno ballato sulle musiche delle colonne sonore delle pellicole di ‘Edward Mani di Forbice’, ‘Mamma ho perso l’aereo’ e i ‘Fiocchi di Neve’, suite dallo Schiaccianoci. Le ragazze hanno poi lasciato la scena ai Piccoli Cantori della Scuola media ‘Antonelli’ accompagnati dalla Dirigente Scolastica Grillantini.

E ancora spazio al ballo con gli allievi e i professionisti dell’Associazione Sportiva Dilettantistica Andrew’s Dance School diretta da Ermanno D’Onofrio, dipendente del Comune di Pescara, con Dora Mariantoni, Andrea D’Onofrio e Olga Romanenko e tra le coppie c’erano anche Angelo e Gabriella, che gestiscono il bar del Comune di Pescara. Infine la prima parte dello spettacolo si è conclusa con l’esibizione di Andrea Diletti, cantautore, musicista, compositore, docente di musica, volto noto del Festival di Castrocaro e di Rai Uno, ma soprattutto un talento che ogni giorno lavora come dipendente comunale presso l’asilo nido ‘La Conchiglia’, il quale si è esibito in due brani, ‘Cercami’ di Renato Zero, e ‘Solo tu nell’Universo’ di Mia Martini. Dopo l’estrazione della lotteria, con l’assegnazione di 50 premi in palio, lo spettacolo è ripreso con l’esibizione prima del geometra comunale Angelo Giuliante come solista e poi con il gruppo, composto esclusivamente da dipendenti comunali, ossia oltre a Giuliante alla tastiera, anche di Renato Tarso al canto, Massimo Paoloemilio alla chitarra, Francesco Tiberii al basso e Franco Terra alla batteria. Infine spazio al Coro Polifonico della Polizia municipale che, diretto dal maestro Gianluca Emerico, ha eseguito le celebri melodie natalizie come Adeste Fideles, Noel e Bianco Natale, ma anche il Nabucco.

Ha detto l’assessore Antonelli:

per una sera hanno lasciato scrivanie e scartoffie per calcare il palcoscenico per la festa di saluto ai propri colleghi che, dopo quarant’anni di servizio presso la pubblica amministrazione, hanno lasciato il posto di lavoro per la meritata pensione. Una serata, quella organizzata nella serata di ieri all’Auditorium Flaiano, di forti emozioni, di qualche lacrima, ma anche di divertimento e risate, che tra l’altro ci ha consentito di scoprire degli autentici talenti artistici spesso nascosti nei nostri uffici. Oggi i nostri dipendenti ci hanno regalato una festa bellissima  con la quale salutiamo quegli amici che si godranno il meritato riposo, che non vedremo più seduti dietro una scrivania, ma che ci resteranno per sempre nel cuore e che ringraziamo per l’impegno profuso in favore della pubblica amministrazione e della città.

I 35 dipendenti pensionati ai quali è stata consegnata la pergamena ricordo istituzionale sono Bruno Di Stefano, Antonio Chiavaroli, Miriam Severini, Anna Maria Gagliardi, Alfredo Buontempo, Rita Moretta, Santino Colucci, Giovanna Di Lodovico, Giuseppe La Selva, Giovanni Natale, Alessandro Coppa, Maria Rosaria Tartaglia, Francesca Magliulo, Gabriele Tiberi, Paolo Di Silvestro, Salvatore Gaudino, Ivana Felicione, Anna Antonietta Aielli, Augusto Baiocchi, Giuseppe Pellegrini, l’ingegner Alessandro Salvati, Sofia Antonelli, Piermetello Febi, Francesco Pietranico, Giuseppe Chincoli, Maria Teresa Marzoli, Massimo Troiani, Cesarina Bavecchi, Amedeo Mancinelli, Pietro Cerreto, Enea Dioguardi, Rosanna Toscano, Giuliano Di Marcantonio, Giovanni Faugno e Nicola Di Domenico.