Pescara, emergenza afa: oggi e domani massime intorno ai 34 gradi

PESCARA – Stato d’allerta anche a Pescara per le elevate temperature registrate in questi giorni e per la nuova ondata di caldo prevista per le prossime ore. Sono intervenuti in conferenza stampa gli assessori alle Politiche sociali Guido Cerolini e alla Sanità Roberto Renzetti che hanno sottolineato gli interventi che sono stati effettuati in questi giorni dell’amministrazione comunale per la consegna di medicinali a domicilio per alcuni anziani e quelli che sono previsti nei prossimi giorni a causa non solo delle caldo afoso ma anche del forte tasso di umidità.

Cerolini e Renzetti hanno così riferito sulla situazione meteo:

Secondo i dati  dalla Protezione civile la colonnina di Mercurio dovrebbe continuare a salire nelle prossime quarantotto ore: mercoledì 14 luglio, Pescara dovrebbe raggiungere i 34 gradi, classificati con codice giallo; giovedì 15 luglio resteremo stabili sui 34 gradi, con codice arancione, ossia il livello d’attenzione determinato da temperature elevate e condizioni meteorologiche che possono avere effetti negativi sulla salute della popolazione a rischio.

Quindi hanno sottolineato l’impegno dell’amministrazione comunale, attiva da giorni per affrontare l’emergenza caldo:

il Cos del Comune, gestito dall’Associazione Asso Onlus, ha iniziato dal 13 luglio il monitoraggio delle utenze fragili, ossia i cittadini che vivono soli, gli anziani, coloro che soffrono di cardiopatie o altre patologie a rischio, i cui nominativi sono stati trasmessi dall’Ufficio Politiche sociali del Comune. In modo costante stiamo contattando al telefono tali utenti per verificarne le condizioni di salute, per accertarci di eventuali bisogni e necessità e delle azioni che l’amministrazione comunale può eventualmente adottare per aiutarli a superare meglio l’emergenza afa.

A tal fine abbiamo predisposto la presenza di due operatori addetti al servizio telefonico, mentre sei operatori sono a disposizione sul territorio per eventuali trasporti verso le strutture sanitarie, anche per l’esecuzione di esami di laboratorio e visite specialistiche, o per l’acquisto di medicinali, di generi di prima necessità, con la consegna a domicilio. I cittadini, opportunamente informati del servizio, stamane hanno manifestato le proprie esigenze al Cos: in dieci casi si è reso necessario l’intervento dei mezzi sul territorio per la consegna di medicinali urgenti, altri utenti hanno invece contattato la struttura al numero 085/61899 per chiedere informazioni sull’allerta meteo.

Qualche doverosa raccomandazione per i cittadini:

Ovviamente rinnoviamo ai cittadini i consigli più classici per non subire gli effetti negativi dell’ondata di caldo, ossia bere molta acqua a temperatura ambiente, evitare di uscire di casa nelle ore più calde della giornata, mangiare molta frutta e verdura per riequilibrare la perdita di liquidi, evitare bevande alcoliche o cibi molto grassi e coprirsi il capo se costretti a lasciare la propria abitazione.