Pescara: domenica, a piedi o sul bus navetta gratis

I pescaresi potranno muoversi all’interno della città con due bus navetta della Gtm, gratuitamente; sarà distribuito materiale informativo circa le dimensioni dell’isola pedonale.

PESCARA – Durante lo svolgimento di Pescara senz’auto, domenica prossima, 28 febbraio, i cittadini potranno usufruire del servizio gratuito di due bus navetta, messi a disposizione dalla Gestione Trasporti Metropolitana (Gtm), a riprova del rapporto costruttivo esistente tra  l’azienda  e comune. Altra collaborazione messa in atto è quella con le Forze della Protezione Civile, i cui uomini affiancheranno la Polizia municipale nei controlli sul territorio e da oggi distribuiranno materiale informativo circa il perimetro dell’isola pedonale.

Il sindaco Albore Mascia ha detto ieri:

Stamane  ho ricevuto la telefonata del Presidente della Gtm Michele Russo, con il quale da mesi ormai abbiamo instaurato un rapporto di collaborazione istituzionale mai registrato in precedenza, un rapporto che già lo scorso gennaio ci ha consentito di effettuare la consegna delle aree destinate alla realizzazione della futura filovia, un progetto nel quale Comune e Gtm credono fortemente per dotare il territorio di un’infrastruttura fondamentale e strategica per la mobilità urbana, puntando sul trasporto pubblico di massa ecosostenibile. Stamane, proseguendo il rapporto di costruttiva collaborazione tra Enti, il Presidente Russo ha comunicato che i due bus navetta che saranno messi a disposizione del Comune e della città per garantire i collegamenti all’interno delle maxi-isole pedonali previste per domenica 28 febbraio, e poi per il 7, 14 e 21 marzo prossimi, in occasione dello svolgimento di ‘Pescara senz’auto’, saranno assolutamente gratuiti per i passeggeri, un’occasione formidabile soprattutto per coloro che risiedono in centro, ossia nell’area interessata dalla chiusura al traffico, e che potranno comodamente raggiungere lo stadio a bordo dei pullman della Gtm senza doversi preoccupare di munirsi del biglietto. Le corse saranno gratuite. Due i bus navetta istituiti dalla Gtm: la prima effettuerà le proprie corse coprendo l’intera area chiusa al traffico, con partenze ogni venti minuti, dalle 9 alle 17, da piazza Italia per poi percorrere corso Vittorio Emanuele, viale Bovio per raggiungere Santa Filomena ed effettuare il percorso inverso.

Ha poi puntualizzato il sindaco :

Il secondo bus navetta  effettuerà invece il collegamento con lo Stadio Adriatico, dalle 13 alle 18, per consentire a tutti di raggiungere l’impianto sportivo per la partita del Pescara. La partenza dei bus è fissata da piazza della Repubblica per poi percorrere corso Vittorio Emanuele, il Ponte Risorgimento, via Marconi, sino allo Stadio. Le corse proseguiranno sino a un’ora dopo il termine di ‘Pescara senz’auto’ proprio per agevolare il deflusso dall’Adriatico e consentire agli utenti di fare rientro a casa senza disagi e viaggiando gratis sul mezzo pubblico. Un’opportunità che sottolinea la voglia di collaborare alla riuscita di tale manifestazione da parte anche della Gtm: il livello di civiltà di una città si misura anche sulla sua vivibilità, e la nuova amministrazione comunale vuole alzare il livello di sostenibilità ambientale del capoluogo adriatico, chiedendo la collaborazione del territorio. A tal fine invitiamo tutti i cittadini a vivere domenica il proprio centro urbano, raggiungendo ‘l’isola’ a piedi, o in bici o utilizzando i pullman gratuiti.

Ha proseguito il sindaco :

Intanto già da domani saranno mobilitati gli uomini della Protezione civile, coordinati da Angelo Ferri, che inizieranno la diffusione a tappeto dei volantini informativi su tutto il territorio cittadino, per promuovere lo svolgimento di ‘Pescara senz’auto’. Il materiale verrà distribuito nelle scuole, nei negozi, negli uffici, nelle aree di parcheggio e in strada, tra gli automobilisti, come fissato stamane nel corso di una riunione operativa svoltasi presso il Comando della Polizia municipale, “e gli stessi uomini della Protezione civile hanno accettato di collaborare con il Comune domenica affiancando i nostri vigili urbani nel controllo e nel monitoraggio dei principali varchi di accesso al centro cittadino.

Aggiungiamo che quella della città senz’auto è  una occasione da vivere in pieno perché ci si può riappropriare di spazi che ci dovrebbero appartenere, ma che sono sempre invasi da auto, motorini, rumori.Tanti sono i benefici che possiamo trarre da una simile iniziativa: camminare molto fa bene al nostro fisico, non usare la macchina fa bene alle nostre tasche per il risparmio di carburante, sentire la “voce” della città senza il rumore del traffico ci avvicinerà alla gente.

Quindi non boicottiamo la domenica ecologica cominciando a dire che tanto la concentrazione di PM10 non diminuirà, che il blocco non serve a niente… certamente avremo conosciuto qualche persona in più, avremo visto un angolo della città  non ancora esplorato o forse  scoperto un angolo di noi stessi che la vita frenetica di tutti i giorni non ci consente di scorgere.