Pescara: “Dia-Loghi in Biblioteca”

Oggi storici di rilevanza nazionale parleranno di stragi naziste e Resistenza.

PESCARA – Nell’ambito della serie periodica di incontri culturali denominati «Dia-LOGHI in Biblioteca”, promossa e organizzata dall’Assessorato alla Cultura della Provincia di Pescara e dalla Biblioteca provinciale “G. D’Annunzio”, si terrà oggi, giovedì 18 marzo, un dibattito che avrà una particolare rilevanza nazionale.

A partire dalle ore 18.00, infatti, nella Sala Figlia di Jorio verranno ospitati storici di fama internazionale per dialogare su temi particolarmente controversi, che negli ultimi anni hanno creato un vasto e appassionato dibattito pubblico in Italia intorno ad alcune questioni cruciali della storia recente del nostro paese.

Il titolo dell’incontro è: «Seconda guerra mondiale, stragi naziste, Resistenza: tra storia e memoria». Vi prenderanno parte Fabrizio Rapposelli (Assessore alla Cultura e vice Presidente Provincia di Pescara), Stefano Trinchese (storico, Preside Facoltà di Lettere Università “G. D’Annunzio” di Chieti), Stefania De Nardis (studiosa di storia, collaboratrice Università “G. D’Annunzio” di Chieti-Pescara), Enzo Fimiani (Biblioteca provinciale di Pescara).

Copertina 13101Sant'Anna di Stazzema. Storia di una strageIl dibattito verterà  sui volumi di Paolo Pezzino, Sant’Anna di Stazzema. Storia di una strage (Bologna, il Mulino, 2008) e  di Luca Baldissara-Paolo Pezzino, Il massacro. Guerra ai civili a Monte Sole [Marzabotto], (Bologna, il Mulino, 2009).

Pezzino e Baldissara, entrambi dell’Università di Pisa, sono tra i principali storici italiani, impegnati anche in ricerche di respiro europeo, e dedicano da anni i loro studi ad indagare i rapporti tra la storia di eventi traumatici vissuti dall’Italia nel secondo conflitto mondiale e la memoria collettiva che di tali fatti si conserva. Pezzino, in particolare, fa parte dell’importante Commissione di storici italo-tedesca istituita nel 2008 per affrontare i «capitoli difficili e dolorosi della storia comune», come recita il testo di nomina da parte del Ministero degli Affari esteri.

I temi dei volumi presentati in Provincia (i rapporti tra le stragi contro i civili perpetrate dai nazisti e la Resistenza), sono stati oggetto anche di recenti e noti film, che hanno fatto molto discutere, come «Miracolo a Sant’Anna» di Spike Lee, che tante polemiche ha suscitato, e il recente lungometraggio sugli eccidi di Monte Sole-Marzabotto, «L’uomo che verrà», di Giorgio Diritti. In Abruzzo, tali temi hanno una specifica valenza, visto che sul nostro territorio, tra 1943 e 1944, vennero perpetrati vari massacri di civili non ancora adeguatamente studiati.

Alla realizzazione dell’iniziativa hanno collaborato la Facoltà di Lettere dell’Università “G. D’Annunzio” e la Società Editrice il Mulino di Bologna.