Pescara: conferimento rifiuti, proposta modifica orario

Al vaglio della Commissione Ambiente,per il periodo invernale, possibile modifica ed integrazione dell’ordinanza esistente.

PESCARA – Durante lo svolgimento della Commissione consiliare Ambiente è stata avanzata la proposta, che sarà valutata, di anticipare di due ore ,cioè alle 17.00,la possibilità di gettare i propri rifiuti nei cassonetti di Pescara sino a fine inverno. L’assessore all’Ambiente del Comune di Pescara Isabella Del Trecco e il Presidente della Commissione Ambiente Nico Lerri, dopo aver esaminato le opportunità di integrazione del documento hanno detto:

Al vaglio della Commissione e dell’assessorato c’erano soprattutto le problematiche delle fasce più deboli, ossia gli anziani, che, in alcuni casi, hanno manifestato difficoltà nel dover gettare i propri rifiuti quando è già sceso il buio sulle strade cittadine, ossia, in inverno, alle 19.

A questo punto, anziché procedere con singole deroghe, abbiamo pensato di introdurre due diverse fasce orarie relative al conferimento dei rifiuti, la prima relativa al periodo invernale, l’altra per i mesi estivi. In sostanza la nuova disciplina dovrebbe consentire di anticipare di due ore, rispetto all’attuale dispositivo, la possibilità per i cittadini di gettare i propri rifiuti fuori casa, dalle 17 alle 24. Tale orario dovrebbe restare in vigore sino all’arrivo dell’ora legale, fissata per domenica 28 marzo. Dal 28 marzo e sino al 31 ottobre, quando rientreremo nell’ora solare, invece, torneremo all’attuale disciplina, ossia gli utenti potranno conferire i propri rifiuti esclusivamente dalle 19 alle  24, senza alcun disagio per mamme, anziani e altre utenze. Tra l’altro nel periodo estivo posticipare l’orario alle 19 diventa una necessità per impedire che le attività commerciali o di ristorazione si ritrovino con i cassonetti strapieni di rifiuti quando le strade sono ancora affollate di turisti e passanti, causando forti disagi in termini di decoro e dignità del territorio. Ovviamente, oltre a tale modifica, continueremo a valutare opportunamente altre singole esigenze particolari, come del resto i nostri uffici stanno già facendo. Nelle scorse settimane sono infatti state rilasciate deroghe ad alcune scuole che, chiudendo già alle 14, non possono attendere le 19 per gettare i rifiuti, o anche a quelle attività commerciali, come negozi di pasta all’uovo, che lavorano esclusivamente nelle ore diurne.

Ha proseguito la Del Trecco:

Discorso diverso, invece, per le rosticcerie e le tavole calde che abbiamo già incontrato la scorsa settimana in un vertice convocato dalla Confcommercio, e per le quali andremo a potenziare il servizio di raccolta differenziata dei rifiuti, provvedimento che interesserà anche i balneatori con cui apriremo un dialogo e una collaborazione fra qualche giorno per prepararci all’estate ormai prossima. Ovviamente nei prossimi giorni dovremo ratificare il nuovo orario per il conferimento dei rifiuti, integrando l’ordinanza già emanata, dandone ampia divulgazione per informare gli utenti, che comunque hanno dimostrato grande maturità collaborando con l’amministrazione e rispettando il dispositivo. Per la prima volta gli uomini della Attiva riescono oggi a effettuare di giorno la pulizia e il lavaggio dei cassonetti e delle aree circostanti nelle ore diurne perché trovano finalmente i bidoni vuoti dal pattume.