Pescara Città Accessibile? È possibile e si sta realizzando!

Inaugurazione del nuovo ascensore disabili

PESCARA – È partito dalla sede comunale il progetto Pescara Città Accessibile, un programma di interventi che, entro qualche settimana, si concretizzerà con il rifacimento di piazza Italia dove, in vista della sua futura pedonalizzazione, si individueranno percorsi fruibili alle carrozzine, percorsi che collegheranno il Comune alla Provincia e agli Uffici finanziari di via Calabria.

Riservato ai cittadini diversamente abili o con difficoltà motorie intanto, è stato realizzato un ascensore idraulico di nuova generazione che permetterà di raggiungere agevolmente il primo livello, entrando dall’ingresso posteriore del Palazzo comunale.

E poi prevediamo il rifacimento completo di tutte le pedane di accesso ai nostri uffici, per garantire quell’azione di abbattimento delle barriere architettoniche e culturali che giustamente le Associazioni ci hanno chiesto un anno fa e sulla quale abbiamo lavorato tramite l’istituzione di un Tavolo congiunto.

ha detto l’assessore alle Politiche sociali Guido Cerolini all’ inaugurazione del nuovo ascensore per diversamente abili installato in Comune. Presenti anche Claudio Ferrante, rappresentante dell’Associazione ‘Carrozzine determinate’ e i rappresentanti dell’Anfass e dei Centri diurni per disabili.

Un impianto all’avanguardia, costato poco più di 20mila euro, che è stato installato in sostituzione della vecchia pedana elevatrice datata 1986 e quasi sempre fuori servizio determinando gravi disagi agli utenti diversamente abili che si recavano nei nostri uffici

ha ricordato l’assessore Cerolini.

L’ anno scorso, a ridosso del Natale, le scale del Comune di Pescara sono state occupate proprio dalle Associazioni, guidate da Ferrante, associazioni che hanno opportunamente chiesto l’attenzione e l’impegno delle Istituzioni per l’abbattimento delle barriere architettoniche e culturali. Si sono messi a lavoro, istituendo un Tavolo tecnico congiunto e garantendo la partecipazione delle Associazioni stesse nell’elaborazione dei nuovi progetti di riqualificazione della città, come nel caso degli interventi in corso in via Mazzini, via Firenze-via Cesare Battisti e la riviera nord e sud, consentendo loro di contribuire per la realizzazione di opere accessibili a tutti, al fine di sensibilizzare non solo l’amministrazione comunale, ma tutta la città a tali problematiche.

Abbiamo deciso di rendere finalmente e realmente permeabile, come prima azione, il Palazzo comunale, sostituendo la vecchia pedana elevatrice, assolutamente inadeguata, che abbiamo sostituito con un ascensore sul quale, ora, effettueremo piccole migliorie, proprio alla luce delle ulteriori osservazioni presentate dalle Associazioni. Ad esempio abbasseremo la pulsantiera della chiamata, immaginando la difficoltà di un utente in carrozzina che magari ha una disabilità anche agli arti superiori; peraltro installeremo anche una piccola sbarra interna che possa fungere da supporto per l’utente a bordo dell’ascensore. Purtroppo abbiamo dovuto necessariamente installare una porta ad apertura esterna, non disponendo di varchi per una porta a scrigno, porta sulla quale installeremo una seconda maniglia. Inoltre sistemeremo anche un adesivo con le istruzioni necessarie per l’utilizzo dell’ascensore ricordando al fruitore che, trattandosi di un impianto idraulico, il bottone va tenuto premuto sino all’arrivo al piano.

ha proseguito l’assessore Cerolini.

Poi si smusseranno gli scalini esterni d’ingresso e soprattutto a brevissimo si procederà con la demolizione degli scivoli esterni sui marciapiedi, che oggi presentano una pendenza eccessiva e con il loro rifacimento ex novo. Ma il progetto è molto più ampio e prevede il rifacimento della segnaletica stradale adeguata agli utenti con disabilità, incrementando le aree di sosta riservate e anche la realizzazione di un percorso dedicato e privilegiato per gli utenti in carrozzina, con il collegamento diretto di tutti i Palazzi istituzionali di piazza Italia, ossia Comune, Provincia-Prefettura, Palazzina ex Inps e Uffici Finanziari di via Calabria, in vista della pedonalizzazione complessiva della piazza. Le Associazioni, che hanno espresso soddisfazione per l’installazione del nuovo ascensore, si sono poi incontrate a fine inaugurazione con il sindaco Albore Mascia al quale hanno sollecitato l’abolizione dei posti auto riservati per i politici attorno al Comune, posti da riservare agli utenti diversamente abili.

Prendo atto di tale esigenza manifestata , esigenza che affronteremo proprio nel corso della realizzazione del progetto di pedonalizzazione di piazza Italia.

ha risposto il sindaco Albore Mascia.