Pescara: campagna contro abbandono animali

Il Comune aderisce alle attività di sensibilizzazione   delle associazioni animaliste  Lav,Lega del Cane, Animalisti Italiani Onlus ed Enpa.

PESCARA – Le associazioni animaliste erano presenti, in piazza Primo Maggio, sabato  pomeriggio per rilanciare una  campagna di sensibilizzazione contro l’abbandono degli amici a ‘quattrozampe’ non solo nel periodo estivo, quando il fenomeno conosce una particolare recrudescenza per via delle ferie che rendono la presenza di un cane ‘scomoda’, ma anche nel resto dell’anno e per incentivare le adozioni.

In tale ottica   nei prossimi mesi l’amministrazione comunale  e le suddette associazioni saranno protagoniste di una lunga serie di attività da svolgere nelle strade e nelle scuole.

L’assessore alla Tutela del Mondo animale Carla Panzino, nel corso della conferenza stampa di sabato, ha annunciato l’adesione anche dell’amministrazione comunale alla campagna delle associazioni animaliste. Erano presenti rappresentanti di Lav, Lega del Cane, Animalisti Italiani Onlus ed Enpa oltre che il servizio veterinario della Asl di Pescara.

Ha affermato l’assessore Panzino:

l’estate è ormai entrata nel vivo  e purtroppo anche a Pescara, come nel resto d’Italia, assistiamo a un aumento del numero dei cani abbandonati per strada dai relativi padroni. Nel capoluogo adriatico infatti, grazie all’opera instancabile dei volontari e alla presenza di un canile ben gestito dal Commissario della Lega, Cristina Brusaporci, abbiamo risolto il problema dei randagi: molti hanno trovato ricovero nella struttura di via Raiale, altri sono divenuti ‘cani di quartiere’, adottati dai residenti di interi rioni che li proteggono e nutrono.

Quelli che invece vediamo sempre più spesso in strada in condizioni di abbandono sono i cani di proprietà, lasciati quando sono ormai anziani e il padrone non riesce più a prendersene cura, o perché la famiglia intera deve partire e non vogliono portarsi dietro un ‘peso’. L’amministrazione comunale dice però ‘no’ in modo chiaro all’abbandono degli animali domestici e, in tal senso, rafforzeremo anche i controlli della Polizia municipale. Nel frattempo a settembre, con tutte le associazioni  avvieremo una nuova campagna rivolta innanzitutto agli studenti per incentivare anche la politica della sterilizzazione dei cani, incrementando gli aiuti economici previsti dal governo cittadino, e del microchip.

Nel pomeriggio di sabato  tutte le associazioni hanno portato i propri cuccioli in mostra in piazza Primo Maggio come ha detto la Brusaporci:

per incentivare la politica dell’adozione, sono tutti i cuccioli che quasi ogni mattina troviamo all’interno di scatoloni dinanzi ai cancelli del canile. Nel frattempo la Lega del Cane sta stipulando un contratto a livello nazionale con le Navi Veloci per consentire ai cittadini di andare in vacanza al mare con il proprio cane, prevedendo l’istituzione di cabine ad hoc per passeggeri con cane e anche dei ponti specifici.

Ricordiamo che sul sito “Turisti a 4 zampe” si può visionare uno spot  istituzionale del ministero del Turismo contro l’abbandono estivo degli animali ed una abbinata guida cartacea che riunisce migliaia di strutture dove gli animali sono i benvenuti. E’ importante  creare una nuova cultura di amore nei confronti degli animali, sensibilizzare  l’opinione pubblica  onde evitare che il regalo di Natale fatto magari ad un bambino diventi un pacco scomodo da lasciare per strada in agosto.

Per far conoscere gli animali , le loro esigenze   e per prevenire il randagismo bisogna partire dalle scuole perché è più facile educare i giovani che gli adulti , in quanto questi hanno già consolidato una cultura lontana anni luce dall’amore vero per la natura e per  gli animali.

L’animale non può essere considerato un oggetto da esibire come ostentazione di uno  status symbol.. ….è molto di più.