Pescara: arresto per resistenza, minacce e lesioni a pubblico ufficiale

PESCARA – Nella serata di ieri la Squadra Volante ha tratto in arresto: C. P., rumeno, classe’65, per il reato di resistenza, minacce e lesioni a P.U. Nella circostanza, su chiamata al 113 giunta alle ore 21.20 circa, una pattuglia delle Volanti veniva inviata in Piazza della Repubblica presso il bar “Terminal” dove delle persone, in evidente stato di ubriachezza, stavano molestando il titolare dell’esercizio.

Giunti sul posto, i poliziotti procedevano al controllo di due stranieri, palesemente ubriachi; uno di questi, al fine di opporsi, minacciava e si scagliava con forza contro gli operatori aggredendone uno in particolare con violenza, procurandogli un trauma distorsivo alla caviglia sinistra giudicato guaribile in ventuno giorni. Pertanto veniva tratto in arresto.