Pescara: arresto per detenzione, porto abusivo di arma e ricettazione

Operazione del personale del Reparto Prevenzione Crimine “Abruzzo”

PESCARA – Nel pomeriggio di ieri, alle ore 14.25 circa, in questa strada Colle Orlando, il personale del Reparto Prevenzione Crimine “Abruzzo”, diretto dal Vice Questore Aggiunto dott.ssa Laura Pratesi, nel corso di un servizio di controllo del territorio a disposizione della locale Questura, traeva in arresto per il reato di detenzione e porto abusivo di arma nonchè denunciava per ricettazione, S. G., di anni 47 pescarese, pluripregiudicato. Il predetto che viaggiava a bordo della propria autovettura unitamente ai tre figli minori, veniva fermato per un controllo di polizia; gli operatori, notando nell’uomo un crescente nervosismo, decidevano di sottoporlo a perquisizione personale e veicolare con esito positivo poiché l’uomo occultava all’interno dei pantaloni, all’altezza della cintola, un involucro con nastro adesivo di colore marrone contenente una pistola calibro 7,65 completa di caricatore e relativo munizionamento composto da otto cartucce.

Dall’interrogazione informatica l’arma risultava provento di furto, denunciata lo scorso 12 marzo presso la Questura di Isernia. I poliziotti si portavano successivamente presso l’abitazione dell’uomo, effettuando una perquisizione domiciliare alla presenza della coniuge dell’arrestato, con ulteriore esito positivo perché veniva rinvenuta una pistola ad aria compressa, calibro 4,5/177 corredata di guanciole in legno, a tutti gli effetti arma comune da sparo. Su indicazione del Pubblico Ministero di turno, nella persona della dott.ssa Barbara Del Bono, l’arrestato veniva associato alla Casa Circondariale di Pescara.