Pescara, al via sabato e domenica “NowWeMove 2015”

La due giorni contro la sedentarietà infantile

PESCARA – Si svolgerà sabato 26 e domenica 27 settembre prossimi in piazza Salotto l’edizione 2015 dell’evento NowWeMove, giornate di adesione alla campagna europea contro la sedentarietà infantile, del Comune di Pescara, in collaborazione con Unicef, Uisp e Pubblievents.

Hanno presentato le iniziative la vice presidente della Commissione Sanità e Sport Tiziana Di Giampietro, la presidente Unicef Anna Maria Monti, Alberto Carulli della Uisp e Paolo Tarantelli di Publievents che organizzano l’evento.

“L’Amministrazione ripete un esperimento felice ed efficace – dice la consigliera Tiziana Di Giampietro – Conoscendone il valore salutare, oltre a quello educativo. Un binomio importante lo sport e il benessere, a cui si unisce la solidarietà che è un valore che va coltivato e usato per far passare messaggi di tale importanza”.

“Ci prepariamo ad un’anteprima di quella che sarà la settimana europea contro la sedentarietà dei ragazzi – così Paolo Tarantelli, motore di Pubblievents che cura tutta l’animazione – La Move week è l’evento di punta della campagna NoWeMove il cui obiettivo è rendere 100 milioni di cittadini più attivi entro il 2020. Un’idea dunque che nasce per incentivare al movimento ragazzi a rischio obesità, ma non solo, Sport & Life vuole aiutare a portare fra i giovani l’attività fisica. Noi lo faremo con campi di calcio, basket, pallavolo, persino tennis e golf che prenderanno vita in piazza Salotto per la due giorni, insieme a tante altre iniziative che vi invitiamo a scoprire, come il TRX, un tipo allenamento per tutto il corpo e sposa la causa sociale che è agire su più piani diversi”.

“Quello allo sport è uno dei diritti internazionali per l’infanzia acquisiti dopo una importante lotta dall’Unicef nel 1988 e Nazioni Unite – spiega la presidente dell’Unicef Anna Maria Monti – Un diritto importante che deve essere riconosciuto a tutti i bambini, insieme alla solidarietà verso quelli che vivono condizioni incredibili e inqualificabili, come in questo momento accade in Siria. L’Unicef è sempre motore di iniziative per i bambini del mondo, con una specifica attenzione ai bimbi siriani quest’anno accompagnano tutte le manifestazioni di cui siamo artefici con campagne per raccogliere fondi da destinare a interventi. Il veicolo di quella attuale è una serie di quaderni che vi invitiamo ad acquistare perché possano avere l’essenziale per recuperare la serenità, anche quella di base, che è un ingrediente fondamentale per una giusta crescita emotiva a cui ha diritto ogni essere umano, ovunque nel mondo”.

La Uisp c’è sempre – conclude il portavoce Adamo Carulli – quando lo sport incontra valori così alti, non possiamo fare a meno di diventare uno strumento. Ci piace il messaggio, ci piace la squadra che da tre anni è consolidata su questo eventi e continueremo a proporne il valore”.