Pescara aderisce all’ottava edizione ‘M’Illumino di meno’

PESCARA – Il  Comune di Pescara ha aderito formalmente all’ottava edizione della campagna di sensibilizzazione per il risparmio energetico ‘M’illumino di meno’ promossa dalla trasmissione radiofonica ‘Caterpillar’ di Radio 2. Nella giornata di oggi, venerdì 17 febbraio, in concomitanza con il resto del paese, verranno spente  le luci delle facciate perimetrali del Palazzo comunale e della torre civica dalle 18 alle 19.30 per inviare un messaggio chiaro a tutti i cittadini, ossia che il risparmio energetico è una possibilità concreta e reale e come sia importante fare attenzione a quelle risorse che non sono inesauribili. Al tempo stesso vengono rilanciate le ‘buone prassi’ da ricordare ogni giorno per garantire un reale risparmio di energia, rammentando ad esempio di spegnere le luci quando non servono, di non lasciare in stand by gli apparecchi elettronici e di ridurre gli spifferi in casa in modo da non disperdere calore ed energia.

L’assessore allo Sviluppo del Territorio Marcello Antonelli ,ieri formalizzando l’adesione dell’amministrazione comunale e della città di Pescara alla campagna ‘M’illumino di meno’ , ha detto:

Pescara  ha deciso di dare la propria adesione convinta a una campagna di estrema rilevanza, ricordando che tutti gli Enti pubblici, le associazioni, gli operatori economici e le famiglie sono invitare ad aderire all’iniziativa del silenzio energetico. La nostra amministrazione è già fortemente impegnata in tal senso: oltre ad aver promosso l’installazione di impianti di energia fotovoltaica su tutti gli edifici scolastici e su tutti gli immobili di proprietà comunale, abbiamo anche approvato lo scorso dicembre il Piano di Efficientamento energetico per la riduzione del 20 per cento delle emissioni di CO2 nell’aria della nostra città entro il 2020, un programma di iniziative che si sviluppa nel Piano delle azioni strategiche per un’energia sostenibile e che riguarda il versante della mobilità, delle fonti rinnovabili e della pianificazione urbanistica. Peraltro ricordiamo l’avvio del progetto di Car Pooling tra i dipendenti comunali, chiamati a condividere l’auto per raggiungere il posto di lavoro quando si fa lo stesso tragitto, e anche che in quasi tutto il territorio comunale la rete della pubblica illuminazione è dotata di apparecchiature che permettono l’accensione alternata nelle ore notturne dei vari punti luce. La parola d’ordine oggi dev’essere il ‘risparmio’ di quelle risorse fondamentali per la vita, ma che non possiamo considerare inesauribili e che soprattutto non possiamo disperdere. Domani parteciperemo all’iniziativa  attraverso un gesto simbolico per far comprendere che anche piccoli gesti quotidiani possono contribuire al superamento dei gravi problemi energetici. Dunque dalle 18 alle 19.30 spegneremo l’impianto di pubblica illuminazione esistente sulle facciate perimetrali del Palazzo municipale e della Torre Civica. Inoltre abbiamo anche rinnovato la nostra adesione al decalogo delle ‘Buone abitudini’ predisposto dalla trasmissione Caterpillar come atto di indirizzo per future deliberazioni in materia di sensibilizzazione individuale e collettiva da parte dell’amministrazione, un decalogo che suggerisce di spegnere le luci quando non servono; spegnere e non lasciare in stand by gli apparecchi elettronici; sbrinare frequentemente il frigorifero, tenere la serpentina pulita a distanza dal muro in modo che possa circolare l’aria; mettere il coperchio sulle pentole quando bolle l’acqua ed evitare che la fiamma sia più ampia del fondo della pentola; se si ha troppo caldo, abbassare i termosifoni invece di aprire le finestre; ridurre gli spifferi degli infissi; utilizzare le tende per creare intercapedini davanti ai vetri, gli infissi e le porte esterne; non lasciare tende chiuse davanti ai termosifoni; inserire pellicole isolanti e riflettenti tra i muri esterni e i termosifoni; utilizzare l’automobile il meno possibile e se necessario condividerla con chi fa lo stesso tragitto.