Pescara: 100mila euro per sistemare le aree scolastiche esterne

Il  progetto esecutivo ,  per rendere più decorosi gli spazi intorno alle scuole della città , è stato approvato e a breve andrà in gara d’appalto

PESCARA – L’assessore alla Pubblica istruzione del Comune di Pescara Roberto Renzetti ha ufficializzato l’intervento per sistemare  le aree esterne di tutte le strutture scolastiche di Pescara, al fine di restituire dignità e decoro alle stesse . Occorrerà un investimento pari a 100mila euro e i primi cantieri interesseranno le strutture periferiche, a partire dalla scuola di via Colli Innamorati, un’area rimasta inutilizzata per decenni, dove saranno posizionati  giochi per bambini, come scivoli e la torretta d’avvistamento.L’amministrazione comunale di Pescara ha predisposto l’intervento ed ha  già approvato il progetto esecutivo che, entro pochi giorni andrà in gara d’appalto.

Ha ricordato l’assessore Renzetti:

tra i punti qualificanti del nostro programma di governo c’è il miglioramento della vivibilità delle strutture scolastiche, intesa sia come adeguamento degli edifici, intervento già avviato, sia delle loro pertinenze alle normative di sicurezza e igienico-sanitarie. A tal fine abbiamo predisposto l’impegno delle nostre risorse professionali ed economiche per avviare una nuova stagione di profonda ristrutturazione degli edifici scolastici, in alcuni casi del loro completamento, opera che d’ora in avanti sarà affiancata da un costante intervento di manutenzione. In bilancio abbiamo previsto 100mila euro di spesa per l’affidamento dei lavori di sistemazione delle aree esterne delle scuole e per la manutenzione del verde di pertinenza scolastica.

Il primo cantiere interesserà la sistemazione dell’area retrostante la scuola di via Colli Innamorati che risulta inutilizzabile dall’utenza scolastica in quanto fortemente scoscesa: tale intervento comprenderà la realizzazione di un muro fiorito di contenimento, il livellamento dell’area in pendenza, l’installazione di una recinzione con relativo cancello e la posa in opera di una struttura per giochi. In tutte le altre strutture scolastiche abbiamo previsto il rifacimento dei tappeti erbosi, lo sfalcio del verde, la realizzazione degli impianti di irrigazione, la concimazione e la potatura delle piante.

Già pronto l’elenco delle scuole che verranno interessate dalle opere, ossia le materne ed elementari di Borgomarino, via Milano, via Del Concilio, via Cerulli, via Italica, via Cecco Angiolieri, piazza Grue, via Milite Ignoto, via Regina Elena, Villa Fabio-via del Circuito, via Monte Siella, via Monte Bove, via Del Santuario-Bosco Cep, via Sacco, via Giardino, via Lago Sant’Angelo, via Scarfoglio, via Anelli, San Silvestro Spiaggia, San Silvestro colle, Colle Pineta, via Fontanelle, via Rubicone, Città Satellite, via Valle San Mauro, via Prati-Renzetti, Largo Madonna, via Colle Innamorati, via Colle Scorrano, via Gioberti-via Cavour, via Carlo Alberto Dalla Chiesa, gli asili nido di via Vespucci, via Croce, via Rigopiano, via Del Santuario, via Colle Marino, via Cincinnato e la ludoteca di via Capestrano, infine le scuole medie Antonelli, in via Virgilio, Montale in strada vicinale Bosco, Rossetti in via Raffaello, Mazzini in via Regina Margherita, Tinozzi in via Torino, Pascoli in via Roma, Virgilio in via Di Sotto, Carducci in via Fonte Romana, le scuole medie di via Salara Vecchia, di via Benedetto Croce, di via Foscolo e la media Michetti.

Si tratta di 50mila metri quadrati di aree che  si andranno a  sistemare dalla chiusura delle scuole  sino alla ripresa dell’anno scolastico, il prossimo settembre.