Pedaggio autostradale: l’intervento di Testa

PESCARA – Il presidente della Provincia di Pescara è intervenuto ieri sulla questione della mancata introduzione del pedaggio sull’asse attrezzato Pescara–Chieti, argomento che aveva creato non pochi malumori e allarme nell’opinione pubblica e nell’ambito di alcuni partiti politici.

Così riferisce:

Sicuramente un ottimo risultato raggiunto dal centrodestra. Imporre il pagamento sugli spostamenti tra i due capoluoghi di provincia e con i centri limitrofi avrebbe costituito una sorta di sciagura per tutti i pendolari che percorrono ogni giorno questa arteria. Va però avviata una ulteriore riflessione sulle eventuali misure da prendere in merito all’aumento del pedaggio autostradale che colpisce gli automobilisti pescaresi. Dopo aver ascoltato la giunta della Provincia e il coordinatore provinciale del Pdl, Lorenzo Sospiri, nei prossimi giorni chiederò all’Ufficio legale di studiare la situazione e valutare quali sono le possibili azioni da attuare ma nello stesso tempo mi attiverò per sollecitare, ove possibile, delle misure correttive a livello centrale.