Pari a reti bianche tra Virtus Lanciano e Vicenza

tifosi-Lanciano   Gara godibile, nella ripresa hanno prevalso i rossoneri

LANCIANO (CH) – Pareggio a reti inviolate nella sfida del Biondi che ha visto contrapposte Virtus Lanciano e Vicenza. Gara nel complesso bella ed emozionante con occasioni da ambo le parti nella prima frazione, nella ripresa ha prevalso la squadra di D’Aversa senza ottenere la vittoria.

COSÍ IN CAMPO – Squadre pressocchè al completo, nel Vicenza assente, arrivato al Biondi ancora imbattuto, Brighenti dopo il duro scontro patito nel match con il Como, il giovane biancorosso è ancora in prognosi riservata. Nel corso del match del Biondi infortunio anche per Gagliardini, in ospedale per accertamenti. Al Biondi si rivedono gli ex Pinato e Gatto. Gli ex tra le fila del Lanciano sono Di Matteo e Padovan, entrambi in panchina. Entrambe le squadre in campo con il 4-3-3. Virtus Lanciano in campo con Aridità tra i pali, pacchetto difensivo completato dagli esterni Pucino e Mamarella e dalla coppia di centrali Aquilanti-Mammarella. In mediana Crecco, Bacinovic e Di Cecco. Tridente d’attacco formato da Di Francesco, Ferrari e Piccolo. Vicenza in campo con Vigorito a difesa della porta, reparto arretrato completato da Sampirisi, El HasniMantovani e D’Elia. A centrocampo La verone, Urso e Cinelli. Tridente d’attacco formato da Vita, Raicevic e Gatto.

punizione-VicenzaIL MATCH – Buon inizio della Virtus, ma all’8’ è il Vicenza a rendersi pericoloso con una conclusione di Raicevic che viene deviata in angolo da Aridità. Al 12’ replica la Virtus con una conclusione in girata di Ferrari facilmente intercettata da Vigorito. Al 32’ ancora in avanti i veneti con una conclusione da fuori di Urso che termina sul fondo. 1’ dopo rispondono i rossoneri con una conclusione di Piccolo dalla destra che va sopra l’incrocio. Si rifanno sotto gli ospiti. Al 36’ Laverone non è fortunat. Al 38’ Gatto impegna Aridità in angolo. Al 41’ sponda di testa di Amenta per Ferrari che in acrobazia si fa bloccare la conclusione da Vigorito. Sul finale di frazione scontro di frazione tra Pucino ed il neo entrato Gagliardini, quest’ultimo sembra avere la peggio, viene infatti trasportato in ospedale.

attacco-LancianoNella ripresa Vicenza subito pericoloso: al 1’ l’ex Gatto da poco fuori area manda di un nulla sopra la traversa. Non si fa attendere le replica frentana che arriva all’8’ con Piccolo che dalla destra si accentra e sfiora l’incrocio dei pali. All’11’ ancora Piccolo pericoloso con uan conclusione deviata in angolo dalla retroguardia biancorossa. Al 15’ ancora il numero 10 rossonero sugli sviluppi di un corner dal limite con un pallonetto manda di poco alto. Al 18’ Piccolo appoggia verticalmente per il neo entrato Vastola che manda a lato. Al 36’ si rifà vivo il Vicenza con una punizione del subentrato Galano che va sopra la traversa. Al 40’ espulso il tecnico del Vicenza, Marino, per proteste. Al 42’ ancora veneti in avanti con Cinelli che raccoglie un rimpallo e manda alto. Al 49’ Piccolo per Lanini che non riesce a trovare la deviazione vincente.

TABELLINO:

tifosi-VicenzaVirtus Lanciano (4-3-3): Aridità, Aquilanti, Mammarella, Pucino, Amenta, Bacinovic, Piccolo, Di Francesco (22’ st Lanini), Ferrari, Di Cecco (15’ st Vastola), Crecco A disposizione: Casadei, De Silvestro, Di Filippo, Rigione, Padovan, Paghera, Di Matteo Allenatore: D’Aversa

Vicenza (4-3-3): Vigorito, El Hasni, D’Elia, Cinelli, Raicevic, Vita, Urso, Mantovani (44’ pt Gagliardini), Laverone, Gatto (32’ st Giacomelli), Sampirisi A disposizione: Marcone, Pinato, Pettinari, Bianchi, Modic, Rinaudo Allenatore: Marino

Arbitro: Ros (sezione di Pordenone)

Assistenti: Raparelli (sezione di Albano Laziale) e Lecconi (sezione di Empoli)

IV Uomo: Di Ruberto (sezione di Nocera Inferiore)

Marcatori: nessuno

Ammoniti: Di Cecco, Di Francesco, Amenta (VL) Laverone (V)

Espulsi: Marino (allenatore Vicenza)

Note: recupero 2’ pt 4’ st, angoli 9-3 per la Virtus Lanciano.