Pagelle Pescara-Padova: Gessa e Immobile con il turbo, Soddimo giornata da dimenticare

Insigne realizza il goal ma ne divora due. Marcolini ed Italiano centrocampo di categoria superiore. Cacia bocciato.

PESCARA CALCIO:

Anania 6: Poco Impegnato per tutta la gara, salva sulla linea nel primo tempo. Viene sorpreso da un tiro sporco di Trevisan, rimane fermo credendo nel fuorigioco
Zanon 6,5: Buona prova sia nel primo che nel secondo tempo solita spinta in alcuni casi devastante
Romagnoli 6,5: Sostituisce bene Capuano, puntuale e preciso in ogni disimpegno
Brosco 6,5: Al centro della difesa, controlla con attenzione Cacia e dà garanzia al reparto
Balzano 6.5: Soprattutto nel primo tempo parte sulla fascia e nessuno lo ferma, il voto sarebbe più alto perchè in alcuni casi perde di vista Cutolo nel primo tempo.
Gessa 7+: È il migliore del Pescara spesso i suoi inserimenti sono positivi ed il 95% del goal è di sua proprietà.

Togni 6.5: Una delle migliori gare del brasiliano, detta i tempi ed aiuta anche in fase di recupero
Cascione 6,5:  È sempre l’uomo ovunque, insostituibile, entra in tutte le azioni
Sansovini 6: Tanta corsa e sacrificio per la squadra. Sfiora il goal in un’occasione con un gran tiro a volo, ma di pù non poteva fare
dal 67? Soddimo 4,5: Non rispetta le istruzioni del mister, non entra mai in partita esce subito dal gioco schierandosi troppo largo e viene sostituito
dal 90? Konè s.v.
Immobile 7: Corre con grande qualità, salta l’uomo, colpisce un palo, si crea almeno due grandi occasioni. Insieme a Cascione è una colonna del Pescara, la squadra non può far a meno di lui. Esce nella ripresa sfinito per crampi
dal 77? Verratti s.v.

Insigne 5,5: La sua partita sarebbe stata da 4 se non avesse realizzato il goal. Tanti errori nei passaggi e soprattutto in area di rigore. La sua classe è fuori discussione ma va dosata.

All. Zeman 6,5: Come sempre il Pescara ha creato tanto, non ha segnato quanto prodotto ma comunque ha rischiato poco in fase difensiva. Tutto questo è importante per il futuro e per puntare in alto. Comunque un punto guadagnato. Scelte forzate nei cambi finali

PADOVA:

Perin 6.5: Decisivo in almeno due circostanze e quando perde tempo nei rinvii. Incolpevole sul goal subito.
Legati 6: A destra si adatta gioca una buona gara, soprattutto in fase di spinta.
Schiavi 5.5: Spesso in difficoltà nelle azioni d’attacco condotte dal tridente Pescarese
Franco 5.5: Partita difficile del centrale, spesso fuori posizione spesso di fronte a Immobile e Insigne.
dal 72? Trevisan 6,5: Entra negli ultimi minuti. Alla fine realizza anche l’incredibile goal del pareggio, su conclusione rocambolesca e sporca
Renzetti 6: Il migliore della difesa, trova anche qualche spazio in avanti.
Bovo 6: Tanta corsa lì nel mezzo per il lavoro oscuro. Esce nella ripresa per un problema fisico.
dal 68? Osuji 6: Entra per circa 20 minuti e regala tanta dinamicità a centrocampo
Italiano 6,5: Solita partita di grande esperienza e di buona intensità, sempre in tutte le azioni.
Marcolini 6.5: Come sempre grande prestazione. Visione di gioco e ottime qualità, tra i migliori del Padova.
dal 79? Ruopolo s.v.
Cutolo 6,5: Parte fortissimo tra le linee, nei primi venti minuti grandi giocate ed è anche pericoloso in area, cala nella ripresa
Cacia 4,5: Non ha un’occasione da goal, senza trovare quasi mai palla. Fuori dal gioco e della manovra
Drame 5: Fuori dagli schemi, uno dei più deludenti del reparto offensivo biancoscudato insieme a Cacia.

All. Dal Canto 6: Serata decisamente fortunata, trova il pareggio incredibile al minuto 92. Comunque è un buon allenatore e lo ha dimostrato già nella scorsa stagione.

Arbitro Massa di Imperia 5: Nega un rigore al Pescara nel primo tempo che sarà decisivo. Concede 5 minuti di recupero nel finale che francamente sono stati un pò troppi e non vede nel primo tempo quante volte il portiere del Padova ritardava i rinvii.