Paganese-Chieti 1-2: Anastasi rompe il digiuno esterno

PAGANI (SA) – Colpo esterno dei neroverdi che pur sotto di un gol alla mezzora del primo tempo e con diversi giocatori assenti non perdono la testa ribaltando il risultato grazie alle marcature prima di Sabbatini nel finale di primo tempo, quindi di Anastasi a pochi minuti dal termine dell’incontro. Tre punti d’oro che permettono all’altra abruzzese, L’Aquila di avanzare la Paganese in vetta alla classifica mentre i neroverdi scalano diverse posizioni portandosi a 4 lunghezze dalla zona playoff, dopo un’inizio di campionato di salita. Un pizzico di fortuna ma anche grandi meriti per gli uomini di Paolucci, cinici a sfruttare l’uomo in più nel finale di gara e soprattutto le grossolane disattenzioni difensive della ex capolista che dopo il punto di Eboli hanno mostrato una leggera flessione rispetto alle prime uscite stagionali.

COSÌ IN CAMPO – I padroni di casa privi di Fava, Balzano ed Errico tornano al 4-4-2 con Petrocco tra i pali, linea difensiva composta da Loiacono, Fusco, Rinaldi ed Agresta. A centrocampo Galizia, Giglio, Tricarico e Scarpa con il tandem offensivo composto da Luca Orlando e Siciliano. Gli abruzzesi in campo con il 4-2-3-1 senza pedine importanti come Amadio, Villa, Berardino e D’Ettorre. In porta Feola mentre in difesa inserimento di Malerba con Bigoni, Migliorini e Pepe. A centrocampo linea mediana composta da Del Pinto e Cardinali, con Fiore, Sabbatini e Lacarra ad operare dietro l’unica punta Rosa.

IL MATCH -Avvio a favore dei campani che prima colgono la traversa con uno stacco di testa di Luca Orlando su perfetto traversone dalla sinistra quindi impegnano severamente a terra Feola sempre su colpo di testa questa volta molto ravvicinato di Galizia in area di rigore neroverde. Sugli sviluppi della precedente azione nasce il vantaggio dei padroni di casa: siamo al 31′ quando Siciliano riesce a rimettere al centro un pallone destinato verso il fondo e a trovare a centro area Orlando che di destro fulmina l’estremo difensore neroverde con il pallone che si insacca sotto la traversa. La fortuna non assiste la squadra di Grassadonia che qualche minuto dopo colpiscono il secondo legno con Siciliano su punizione da fuori area.

Gara dal copione già scritto? Solo in apparenza perchè al primo vero affondo sono i neroverdi a far male. Al 43′ infatti una bella discesa della squadra neroverde si concretizza con il cross teso dalla destra di Bigoni e Sabbatini che anticipa Rinaldi colpendo di testa sul primo palo. Massimo rendimento con il minimo sforzo.

Nella ripresa Giglio prima fallisce dal limite dell’area una conclusione di sinistro al volo ma la mira è errata, quindi al 23′ si rende protagonista di un brutto intervento a centrocampo che gli costa il secondo giallo. I neroverdi prendono fiducia e iniziano a pensare al grande colpo: prima falliscono il gol con una conclusione di poco a lato quindi al 38′ sfrutta uno svarione della difesa campana per realizzare il 2-1 con Anastasi (entrato al 19′). L’attaccante neroverde è abile a controllare di destro il lungo lancio dalla trequarti e con lo stesso piede a colpire in diagonale sulla destra di Petrocco. La Paganese non ci sta e prova il forcing finale senza trovare però il lampo giusto: solo in un’occasione inquadrano lo specchio della porta ma Feola è bravissimo a smanacciare un insidioso colpo di testa in area.

Dopo quasi 200 giorni di astinenza il Chieti torna a vincere in trasferta. Che sia un cambio di rotta? Lo scopriremo già dal prossimo turno contro il Fano in piena lotta per la salvezza. Per la Paganese invece turno di riposo dopo due gare da dimenticare in fretta.

TABELLINO:

PAGANESE-CHIETI 1-2

PAGANESE (4-4-2): Petrocco; Loiacono, Fusco, Rinaldi, Agresta; Galizia (27’ st Acoglanis), Giglio, Tricarico, Scarpa (22’ st Morello); Orlando L., Siciliano (14’ st Neglia). A disposizione: Robertiello, Pepe, Russo, Orlando F.. Allenatore: Grassadonia.

CHIETI (4-2-3-1): Feola; Bigoni, Migliorini, Pepe, Malerba; Del Pinto, Cardinali; Fiore, Sabbatini, Lacarra (41’ st Ceballos); Rosa (19’ st Anastasi). A disposizione: Savut, Serpico, Gialloreto, Gammone, Ceballos, Rossi. Allenatore: Paolucci.

Arbitro: Giovani di Grosseto.

Reti: 31’ pt Orlando L. (P), 43’ pt Sabbatini (C); 38’ st Anastasi (C)

Ammoniti: Migliorini, Giglio, Cardinali, Morello, Sabbatini

Espulso: al 23’ st Giglio per doppia ammonizione

Angoli: 10 a 5 per la Paganese

Recupero: 2 minuti nel primo tempo, 4 minuti nella ripresa.

NOTE: spettatori 800.