Notturno d’Autore tra suoni,parole e profumi

Con l’incontro con la grande scrittrice americana Cathleen Schine si apre la serie dei Notturni d’autore

PESCARA  – Si apre  oggi 8 luglio, alle ore 21.30 presso l’Aurum di Pescara, la serie dei Notturni d’Autore , manifestazione che  prende il nome dal Notturno di Gabriele d’Annunzio e consiste in una conversazione tra Giordano Bruno Guerri e tre scrittori che parleranno della loro opera.

La peculiarità dei Notturni d’Autore è che si svolgeranno dopo un “Concerto d’Autore” nella splendida cornice di Piazzale Michelucci dell’Aurum di Pescara e nel Teatro Monumentale Gabriele d’Annunzio, nella Pineta che lo circonda, a tarda serata.


Il pubblico avrà la possibilità di interrogare l’autore, che alla fine della manifestazione firmerà i libri messi in vendita.

Si intende così unire musica e letteratura, sollecitando il pubblico del concerto ad assistere anche ad un evento letterario, e viceversa. In sintesi un mix sapiente  di suoni , parole  il tutto  immerso nella piacevole atmosfera marina del litorale  e nel  particolare profumo dei pini .

Nel primo appuntamento Giordano Bruno Guerri incontra la grande scrittrice americana Cathleen Schine.

Cathleen Schine nasce nel 1953 a Westpost (Connecticut), vive e lavora tra New York e Los Angeles, ha due figli. Laureatasi e specializzatasi in Storia Medievale, si è in seguito dedicata a tempo pieno alla scrittura. Narratrice e giornalista, collabora con Vogue, Village Voice e The New Yorker.
In Italia e diventata famosa con il romanzo La lettera d’amore si è fatta conoscere per la scrittura raffinata e la sottile ironia con la quale sa descrivere i fatti apparentemente più quotidiani. Dai suoi libri sono stati tratti film di successo, ama il nostro paese ed ha allungato la sua visita in Italia proprio per partecipare al Notturno d’Autore di Pescara, dove presenterà la sua ultima fatica : Miss S.

Scheda libro : MISS S.
Su una piccola isola sperduta al largo del Maine, c’è una splendida dimora ottocentesca trasformata in residenza per artisti dall’ultimo discendente della famiglia Treekape, Dick. È qui che, dopo una lunga e ansiosa attesa da parte del padrone di casa e dei suoi sette ospiti, il potentissimo, odiosissimo, temutissimo critico letterario e conduttore televisivo Gene Gill, detto G.G., fa finalmente la sua comparsa in una nebbiosa alba di settembre. Ma non come tutti si aspettano, bensì cadavere, avvolto dalle alghe e lambito dalle onde dell’oceano. E non si tratta di una morte accidentale: G.G. è stato assassinato. Ma da chi? E perché? Certo, l’uomo non godeva di grande simpatia da parte dei presenti, ma da lì a ucciderlo… Subito il giovane detective Oakwood giunge sul posto, e aiutato in modo decisamente singolare dall’ospite più eccentrica e anziana del gruppo, la famosa scrittrice di gialli Violet Shawn Dunston, all’anagrafe Miss Skattergoods, cerca di risolvere il mistero.
Originariamente pubblicato a puntate sul “New York Times”, Miss S. è un piccolo romanzo pieno di humour in cui per la prima volta Cathleen Schine si cimenta nel giallo classico con il suo tocco personale e inconfondibile, acuto e sofisticato al tempo stesso, giocando con vizi, vezzi e rivalità del mondo dell’arte. In questo divertissement alla Agatha Christie l’autrice tratteggia brillantemente una variegata galleria di personaggi – l’attempato mecenate dal passato misterioso, la pittrice maliarda, il compositore in crisi creativa, il goffo studioso, l’ombrosa scrittrice, la florida ceramista, l’ingenua fotografa – in cui trionfa l’irriverente e irresistibile figura di Miss Skattergoods, ben nota ai lettori di La lettera d’amore

In apertura e chiusura concerto “Dedicato a Cathleen Schine” degli allievi del Conservatorio “Luisa d’Annunzio”.