Nasce nell’area vestina una nuova ippovia

Firmato ieri  in Provincia il Protocollo d’intesa

PESCARA – E’ stato siglato ieri, in Provincia, un protocollo d’intesa che porterà alla realizzazione di una seconda ippovia sul territorio provinciale, rivolta non solo a chi pratica l’equiturismo ma anche ad altre attività sportive e sulla quale sarà attuata una vigilanza ambientale per evitare, tra l’altro, l’abbandono dei rifiuti. Il percorso si snoderà principalmente nell’area vestina.
Il protocollo, promosso dall’assessore al Turismo, Sport e Attività Produttive della Provincia di Pescara Aurelio Cilli, è stato sottoscritto da: Corpo forestale dello Stato, Regione Abruzzo, Parco nazionale Gran Sasso e Monti della Laga, Riserva Regionale del Lago di Penne, Federazione Italiana Giacche Verdi, Comitato regionale della Federazione Italiana Sport Equestri, Associazione Giacche Verdi e venti Comuni (Montesilvano, Vicoli, Città Sant’Angelo, Civitaquana, Cappelle sul Tavo, Catignano, Moscufo, Nocciano, Collecorvino, Pianella, Elice, Cepagatti, Rosciano, Carpineto della Nora, Loreto Aprutino, Civitella Casanova, Penne, Montebello di Bertona, Farindola e Villa Celiera).

Ha dichiarato il presidente della Provincia di Pescara, Guerino Testa:

si tratta di un progetto importante  che coniuga sport e turismo alla perfezione in un territorio dalle grandi potenzialità naturalistiche.

Per l’assessore Aurelio Cilli,

il protocollo è un punto di partenza per promuovere sport come il trekking, la moutain bike, il turismo equestre e garantire anche un turismo accessibile creando dei servizi ad hoc con l’obiettivo di far conoscere il nostro territorio.

Anche Piero Di Fabrizio del Corpo Forestale dello Stato ha sottolineato

l’importanza di accrescere la sensibilità nei confronti dell’ambiente e della tutela del territorio.