Napolitano torna a Onna: “c’è fiducia nelle istituzioni”

ONNA (AQ) – Il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano si è recato nel pomeriggio di ieri ad Onna. Un incontro promesso in occasione della sua visita del 9 aprile dove si era espresso con parole di speranza e di concreto impegno in nome delle istituzioni nazionali. Vi è stato l’incontro con il sottosegretario alla presidenza del consiglio Gianni Letta, il capo della Protezione civile Guido Bertolaso, l’ambasciatore tedesco in Italia Michael Steiner, il presidente della giunta regionale Gianni Chiodi, il sindaco dell’Aquila Massimo Cialente, la presidente della Provincia Stefania Pezzopane, il prefetto Franco Gabrielli, il presidente della Onna Onlus Franco Papola e tutte le altre autorità locali.

La cittadinanza ha scelto di mettere la statua della Madonna della Speranza con una targa con suscritti le 41 vittime del terremoto sotto all’Albero della Memoria dove il presidente si è soffermato in raccoglimento.

Quindi c’è stata la visita al quartiere dove sono state dislocate le 94 casette prefabbricate in legno e il progetto dell’asilo nido ad opera di una studentessa deceduta con il terremoto.

Soddisfazione negli occhi di Napolitano che ha gradito l’operato che è stato portato avanti dopo il tragico evento:

Pare che ci sia molta gente con il morale alto, e gente sorridente, e questo è molto importante. C’é fiducia nelle istituzioni e con quello che è accaduto non era scontato

La visita è proseguita per le vie dell’Aquila per terminare con il concerto di Riccardo Muti presso la Caserma della Guardia di Finanza di Coppito.