Montesilvano, presso la Stella Maris l’Albero della Cuccagna di Felice Levini

Stella Maris MontesilvanoSabato 10 ottobre  si terrà l’inaugurazione del progetto di Achille Bonito Oliva

MONTESILVANO (PE) – Sarà la Stella Maris ad ospitare il progetto espositivo “L’Albero della Cuccagna” ideato e curato da Achille Bonito Oliva.
Sabato 10 ottobre alle 11 si terrà l’inaugurazione dell’installazione artistica realizzata in Abruzzo da Felice Levini.
Montesilvano entra così nel circuito delle città italiane che ospiteranno le opere realizzate da oltre 40 artisti di fama internazionale, chiamati a raccolta da Achille Bonito Oliva, per realizzare una rete espositiva in progress nel tempo e nello spazio.
Ogni Fondazione/Museo o città accoglierà un’opera ispirata all’Albero della cuccagna. Il progetto è realizzato con il patrocinio di EXPO 2015 e la collaborazione del Programma sperimentale per la cultura Sensi Contemporanei dell’Agenzia per la Coesione Territoriale e del MiBACT.
“È un onore che Montesilvano sia riuscita ad entrare in questo circuito di arte di elevatissima portata – ha dichiarato il sindaco di Montesilvano Francesco Maragno -. Si tratta di un progetto capace di puntare sull’intero territorio i riflettori internazionali, a conferma che la ex colonia Marina è un’opera architettonica in grado di catalizzare la cultura nel suo senso più ampio. Abbiamo avuto il coraggio di proporre Montesilvano, sicuri che la nostra città ha tutte le carte in regola per entrare in circuiti di questo livello. Con questa inaugurazione apriamo una nuova stagione che vedrà la Stella Maris rifiorire nel segno dell’arte. È l’ulteriore dimostrazione che il progetto per la sua rivalorizzazione che abbiamo pensato per questo splendido edificio e legato all’Accademia delle Belle Arti è il percorso più giusto”.
Felice Levini realizzerà dunque la sua visione di Albero della Cuccagna, che verrà installato nell’area antistante la Stella Maris sino a febbraio prossimo. L’artista romano realizzerà un’installazione carica di immagini fortemente evocative: l’infanzia, le vacanze, il mare, senza però prescindere dal luogo che la ospiterà e che riporta la memoria alla tragedia della seconda guerra mondiale.
Per l’Abruzzo, il progetto è patrocinato dal Comune di Montesilvano e dalla Provincia di Pescara.