Montesilvano: lavori di manutenzione straordinaria nelle arterie principali

MONTESILVANO (PE) – Sono partiti i lavori pubblici in via Togliatti, una delle principali arterie che collega la variante S.S.16 con via Vestina e la Strada Lungofiume, tramite via Fosso Foreste, ovvero la zona industriale di Montesilvano.

L’intervento ha un costo di 380.ooo euro e sarà ultimato in 90 giorni. Sarà realizzata una rotatoria all’incrocio di Via Vestina con Via Fosso Foreste per migliorare la circolazione e sarà sistemata l’ intera carreggiata di Via Togliatti (tratto che costeggia il cimitero e tratto compreso tra la mini-rotatoria esistente in via Chiarini e la rotatoria esistente in via Vestina) con il rifacimento del manto stradale ed il ripristino di alcuni tratti di marciapiede. Quindi sarà realizzata un nuova segnaletica stradale .

L’assessorato ai Lavori pubblici, guidato dal sindaco Pasquale Cordoma, ha avviato i lavori in via Togliatti, affidati alla ditta F&I Lavori Sas di Ippoliti Carlo E C., che al costo di euro 380.000 dovrà ultimare l’intervento in 90 giorni.Via Togliatti è una delle principali ed importanti arterie di collegamento della galleria della variante S.S.16 con via Vestina e la Strada Lungofiume, tramite via Fosso Foreste, dov’è situata la zona industriale di Montesilvano.

A seguito, della realizzazione della galleria della variante SS.16, denominata “Pianacci”, aperta quasi due anni fa, l’Amministrazione comunale ha incaricato l’arch. Giuseppe Di Giampietro di Milano, per lo studio dell’analisi del traffico della zona, dal quale è risultato che è necessario realizzare una rotatoria sull’intersezione di via Vestina – via Foreste ed una manutenzione di via Foreste e via Togliatti al fine del deflusso del traffico proveniente dalla Variante per indirizzarlo sulla Lungofiume e quindi verso l’Autostrada A14. La rotatoria è stata realizzata in via sperimentale e con i lavori di via Togliatti, iniziati in questi giorni, è previsto un intervento per la messa in sicurezza in maniera definitiva della rotatoria, per una viabilità scorrevole e sicura soprattutto perché, nelle ore di punta, il traffico, che già insiste su via Vestina, transitata anche da mezzi pesanti, provoca lunghe file e ingorghi, con un aumento di sinistri. Il presente progetto mira a riqualificare via Togliatti e realizzare la rotatoria in via Vestina all’intersezione con via Fosso Foreste, omettendo la manutenzione di via Foreste perché compresa nel progetto di competenza della Provincia di Pescara con i fondi Cipe.

Il progetto preliminare ha ravvisato la necessità di intervenire con opere atte al convogliamento delle acque piovane (nel secondo tratto di via Togliatti), con due nuove linee di raccolta con caditoie ai lati della carreggiata. L’intervento di sistemazione di Via Togliatti, riguarderà soprattutto la sistemazione della strada con i ripristini di alcuni tratti di marciapiede e rifacimento del manto stradale. Sarà considerato allo stesso modo il ripristino, la sistemazione e la realizzazione di nuova segnaletica stradale orizzontale, verticale e complementare, al fine di migliorare, agevolare, regolarizzazione e mettere in sicurezza sia il traffico in transito, che i pedoni.

La rotatoria, sarà realizzata in prossimità del centro urbano dove l’espansione urbanistica è ormai consolidata.

Gli interventi previsti consistono nella realizzazione di una rotatoria definitiva all’incrocio di Via Vestina – Via Foreste, nella sistemazione della pavimentazione stradale, nell’inserimento di nuove linee di acque bianche in alcuni tratti, nel rifacimento di tratti di marciapiede, nella realizzazione di nuove porzioni di marciapiedi, nella manutenzione della illuminazione pubblica, nella realizzazione della nuova segnaletica stradale orizzontale; ecc.

Verranno inoltre evidenziati gli accessi pedonali ai marciapiedi oggetto di intervento in modo da assicurare una facile accessibilità alle persone con difficoltà motorie.La parte centrale della rotatoria (isola centrale) sarà perimetrata con cordoli prefabbricati e la parte interna sarà sistemata a verde con la piantumazione di un albero tipo “Chamaerops”.

L’area sormontabile sarà perimetrata con un cordolo prefabbricato e la parte interna sarà rifinita con cubetti di porfido delle dimensioni di colore scuro; all’interno di quest’area saranno realizzate quattro disegni a forma di freccia rifinite con cubetti di porfido di colore bianco; sul bordo interno dell’isola centrale saranno installati n°16 faretti per l’illuminazione notturna della rotatoria.

L’anello circostante da destinare a viabilità sarà realizzato con binder e tappeto di usura.Il progettista e direttore dei lavori è l’architetto Gianluca Cantagallo, il Responsabile Unico del procedimento e il coordinatore della sicurezza è il geometra comunale Salvatore Tasso.