Martinbook Festival per promuovere il libro e l’arte

MARTINSICURO (TE) – Dall’11 al 17 luglio  si svolgerà il Martinbook Festival che  animerà la rotonda di Las Palmas con presentazioni di libri, dibattiti, mostre fotografiche, teatro, concerti e animazioni varie.

La manifestazione, organizzata dal Comune di Martinsicuro e dalla Di Felice Edizioni in collaborazione con l’associazione Martinbook, si propone come uno degli eventi di punta dell’estate truentina.

Il Festival mira alla promozione del libro e dell’arte, intesi come elementi strategici per lo sviluppo socio-culturale, e si propone di creare sinergie per la valorizzazione culturale del territorio truentino coinvolgendo allo stesso tempo realtà culturali non soltanto locali.
Dieci gli stand che nelle sette serate, a partire dalle 20,30 fino a mezzanotte, ospiteranno numerose case editrici, librerie e associazioni.
Numerosi gli scrittori che si alterneranno sul palco per dibattiti e presentazioni di libri e gli artisti che si esibiranno nelle performance più suggestive, tra musica, teatro, reading e proiezioni.

Novità dell’anno la serata di “Anteprima” che si terrà il 10 luglio presso la Torre di Carlo V, dove ci sarà l’inaugurazione di “In_Testo Con_Testo Ri_Contesto”, la mostra del Libro d’Artista Contemporaneo, costituita dalle opere di 21 artisti esposte fino al 17 luglio. Un modo per abbracciare l’intero territorio ed unire simbolicamente il lungomare, dove si terrà il Festival, all’Antiquarium di Castrum Truentinum, uno dei principali luoghi simbolo della storia e della cultura locale.

E per coinvolgere il territorio truentino in un evento che si svolge sul lungomare, dato che vacanza è spesso sinonimo di lettura sotto l’ombrellone, nei sette giorni del Festival in tutti gli alberghi e chalet di Martinsicuro sarà allestito uno spazio con libri che potranno essere liberamente presi e portati con sé per intrattenersi piacevolmente nella lettura. I volumi, che riguardano diverse tipologie (saggi, romanzi, libri per ragazzi) sono stati messi a disposizione da Franco Marcelli, di Alba Adriatica.

Numerosi gli ospiti che parteciperanno alla seconda edizione del Martinbook Festival: l’arte sarà protagonista con Solidea Ruggiero (la cui performance “Idea Solida” aprirà la manifestazione), con i fumetti di Lorenzo Bartoli, con la mostra fotografica del Collettivo F/ allestita sul lungomare, con la musica dei Giacinto Cistola Trio.

Negli stand si svolgeranno nelle serate di martedì, giovedì e venerdì dei laboratori ludico-creativi per bambini a cura della Libreria Mondadori e della scuola di fumetto “Adriatica” di Rossano Piccioni. Domenica sera, alla presenza della mascotte Mondadori “Scimpa”, verranno rilasciati attestati ai bambini che hanno partecipato ai laboratori.

I giornalisti e gli scrittori che presenteranno le rispettive pubblicazioni sono Simone Gambacorta (“La luna è ancora nascosta. Conversazioni su Ennio Flaiano”), Umberto Braccili (“Macerie dentro e fuori”), Angelo De Nicola (“Il mito di Celestino”), Mario Giordano (“Sanguisughe”) e Giulio Borrelli (“Le mani sul Tg1”), Aurelio Picca (“Se la fortuna è nostra”), Vins Gallico (“Portami rispetto”), Laura De Berardinis (“Raccolgo conchiglie”), Luca D’Ascanio (“E lieve sia la terra. 24 scrittori per i morti del terremoto in Abruzzo”). Si parlerà anche di musica e solidarietà con la presentazione del cd “Savannah” del gruppo Quarta Dimensione Mpc.

Ha affermato Valeria Di Felice, della Di Felice Edizioni e presidente dell’associazione Martinbook:

per la seconda edizione del Martinbook Festival si era pensato di fare quattro serate al massimo, ma le richieste di partecipazione sono state talmente tante che abbiamo raddoppiato le date, e nonostante questo molti artisti sono rimasti fuori. Questo è segno che l’evento sta diventando un polo di riferimento e di raccordo per le risorse culturali.

Ha affermato il consigliere delegato alla Cultura Massimo Vagnoni:

il  Comune ha realizzato questa iniziativa poiché promuove i talenti e le eccellenze locali: scrittori, editori, artisti, musicisti, aziende e strutture turistiche che hanno collaborato, e nel contempo porta a Martinsicuro anche nomi di rilevanza nazionale. Mi spiace solo che il Festival abbia riscosso apprezzamento maggiore fuori Martinsicuro che nella nostra città. Il progetto ha suscitato notevole interesse al Salone Internazionale del Libro ed è stato ritenuto valido e meritevole dalla regione Abruzzo e dalla Provincia di Teramo, che hanno erogato contributi maggiori rispetto allo scorso anno. Voglio a tal proposito rassicurare quanti hanno fatto illazioni sull’associazione Martinbook, poiché la stessa non ha mai ricevuto alcun tipo di finanziamento ed è costituita da persone che lavorano per la manifestazione a titolo esclusivamente volontario, come accade del resto in tutte le associazioni culturali, e sono riuscite ad organizzare una buona parte degli eventi in programma a costo zero. Voglio ringraziare l’assessore regionale alla Cultura Luigi De Fanis e l’assessore provinciale Di Michele per aver creduto in questo progetto.

La manifestazione si concluderà domenica 17 luglio con l’assegnazione del Premio Letterario Internazionale Città di Martinsicuro, giunto alla terza edizione. L’evento ha il patrocinio del Ministero per i beni e le attività culturali, Regione Abruzzo, Provincia di Teramo.